toggle menu
QS Edizioni - lunedì 21 ottobre 2019

Governo e Parlamento

Governo. Pierpaolo Sileri (M5S) viceministro alla Salute. Sandra Zampa (Pd) sottosegretario

immagine 13 settembre - A sorpresa il pentastellato presidente della Commissione Sanità del Senato viene promosso nel ruolo di viceministro alla Salute. Ad oggi, il dicastero di Lungotevere a Ripa contava solo su un ministro e due sottosegretari. Il Partito Democratico, invece, schiera Sandra Zampa nel ruolo di sottosegretario. Zampa è stata capo ufficio stampa di Romano Prodi e vicepresidente del PD. Ecco la lista completa.
Prima lo slittamento delle nomine alla prossima settimana. Poi a sorpresa, intorno alle 22, l'accelerata imposta dal premier Giuseppe Conte con la convocazione per questa mattina alle 9:30 del Consiglio dei Ministri per procedere alle nomine dei viceministri e sottosegretari. Diverse le sorprese per il Ministero della Salute.
 
Innanzitutto viene per indicato un viceministro. Ad oggi, il dicastero di Lungotevere a Ripa contava solo su un ministro e due sottosegretari. Per il ruolo di viceministro il MoVimento 5 Stelle ha indicato Pierpaolo Sileri, attuale presidente della Commissione Sanità del Senato. Anche in questo caso si tratta di una sorpresa dal momento che, fino a ieri pomeriggio, dai 5 Stelle ragionavano su nomi diversi evitando di tirar dentro alla corsa presidenti di Commissione per non liberare caselle che avrebbero poi potuto chiedere i dem. 
 
Nato a Roma il 25 agosto 1972, Sileri è un chirurgo specializzato nelle patologie dell'apparato digerente, oltre che direttore del Master II livello in 'Chirurgia laparoscopica del colon-retto' presso la medesima Università. Ha contribuito a più di 270 pubblicazioni scientifiche. Alle elezioni politiche del marzo 2018 viene eletto al Senato della Repubblica nel collegio uninominale di Roma-Collatino, sostenuto dal Movimento 5 Stelle, sconfiggendo di stretta misura la candidata del centro-destra Lavinia Mennuni.
 
Il 21 giugno 2018 viene eletto Presidente della 12ª Commissione permanente Igiene e Sanità del Senato.
 
Il 31 ottobre 2018 è nominato membro della Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza del Senato.
 
Nel corso della XVIII legislatura ha presentato come primo firmatario un insieme di Ddl inerenti: l'insegnamento dell'educazione sanitaria nella scuola, la donazione del corpo a fini di ricerca, la cura dell'endometriosi e la modifica dell'articolo 117 della Costituzione. Ha inoltre promosso l'istituzione della giornata nazionale della salute dell'uomo e quella per l'aderenza alla terapia, infine si è occupato provvedimenti sull'autismo e della tutela dei pazienti stomizzati ed incontinenti. 
 
“Da chirurgo, già esser stato eletto senatore per me è stato un grande onore e ancora di più lo sarà fare il viceministro”, ma quello che conta “non è il singolo bensì il lavoro di squadra”, queste le prime parole all’Ansa di Pierpaolo Sileri, senatore del Movimento Cinquestelle a margine di un convegno dopo aver appreso della sua nomina a viceministro.
 
“Sarà bellissimo lavorare insieme al ministro Speranza e costruire insieme la sanità dei prossimi anni”, ha spiegato Sileri, già presidente della Commissione Sanità del Senato. “La salute è davvero tutto, se la popolazione sta bene produce. Ma per farla stare bene è necessario fare prevenzione, e in particolare nella Terza Età. La nostra società invecchierà e le malattie croniche aumenteranno, ma se investiamo nelle cure per gli anziani ci saranno in futuro meno costi per il Servizio Sanitario Nazionale”.
 
Quanto alle priorità, spiega “serve una digitalizzazione del servizio sanitario, di cui se ne parla da tanti anni e su cui è arrivato il momento di investire, cosa che porterà diversi miliardi di risparmio”.
 
Altra priorità è “la riorganizzazione di molti ospedali vetusti che hanno costi di manutenzione più alti rispetto a una struttura nuova”. Senza dimenticare le cure territoriali: “Spesso basterebbe un infermiere di famiglia o la disponibilità di un medico del territorio per evitare a un paziente di andare a intasare un pronto soccorso”.
 
E in cima alla lista, naturalmente, “la rapida chiusura del Patto per la Salute” a cui è vincolato l'aumento di risorse per il Fondo sanitario. “Bisognerà mettersi seduti a un tavolino - conclude - e avere una visione olistica del Servizio Sanitario”.
 
 

Nel ruolo di sottosegretario alla Salute il PD ha invece schierato Sandra Zampa. Anche questo un nome a sorpresa. 
 
Nata a Mercato Saraceno, 16 maggio 1956, Zampa è giornalista ed ex deputata dem. È stata, inoltre, vicepresidente del Partito Democratico. Dal 2004 ha lavorato con il presidente Romano Prodi, prima come capo ufficio stampa del leader de L'Unione alle elezioni amministrative regionali del 2005, poi come capo ufficio stampa del candidato de L'Unione alle elezioni politiche del 2006 con la responsabilità del coordinamento della comunicazione politica e dei rapporti con la stampa. Dal 2007 alla fine della XV legislatura ha ricoperto l'incarico di capo ufficio stampa della Presidenza del Consiglio dei ministri. 
 
Nel 2007 è stata cofondatrice del Partito Democratico. È stata eletta nella XVI legislatura alla Camera dei deputati. Capolista della lista "Con Bersani" alle primarie del Partito Democratico del 25 ottobre 2009, è stata eletta nell'Assemblea nazionale ed è entrata nella Direzione nazionale del PD. Durante la XVI legislatura è stata Capogruppo del Partito Democratico nella Commissione parlamentare per l'Infanzia e componente della IX Commissione (Trasporti, Poste e telecomunicazioni). Dal 21 maggio 2008 al 13 gennaio 2012 è stata componente della XIV Commissione (Politiche dell'Unione Europea).
 
Nel dicembre 2012 si è candidata alle primarie del PD, in provincia di Bologna, indette per eleggere i candidati del partito al Parlamento italiano in vista delle Elezioni politiche italiane del 2013. Le primarie si sono svolte il 30 dicembre e Zampa ha ottenuto 5.733 preferenze, posizionandosi al sesto posto su quattordici candidati. L'8 gennaio 2013 la direzione nazionale del PD ha candidato Zampa alla Camera dei deputati alla ventesima posizione della lista PD nella circoscrizione Emilia-Romagna. Visti i risultati delle elezioni, Zampa è stata rieletta alla Camera dei Deputati.
 
È stata componente della VII Commissione (Cultura, Scienza e Istruzione) dal 7 maggio 2013 e vicepresidente della Commissione Parlamentare per l'Infanzia e l'Adolescenza dal 22 ottobre 2013. Sostenne Giuseppe Civati alle Primarie del Partito Democratico per la scelta del segretario PD dell'8 dicembre 2013. Il 15 dicembre 2013 è eletta vicepresidente dell'Assemblea Nazionale del Partito Democratico insieme a Matteo Ricci. Presidente è Gianni Cuperlo. È stata portavoce del presidente Romano Prodi e della Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli fino alla sua elezione a vicepresidente dell'Assemblea Nazionale PD.
 
Il 4 maggio 2015 è tra coloro che non partecipa al voto dell'Italicum, la nuova legge elettorale approvata dalla Camera.
 
È membro supplente del Consiglio d'Europa dal 2013 e ne diviene membro titolare dal 2017 al 2018.
 
Dalla fine del secondo mandato parlamentare è consulente giuridico esperto in diritti umani dell'infanzia e dell'adolescenza presso il Comitato Interministeriale per i Diritti Umani (CIDU); è esperto aggiuntivo presso il Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri; è vice presidente del Consiglio Italiano dei Rifugiati. Candidata al Senato nel collegio uninominale di Ferrara per la XVIII legislatura è sconfitta dal candidato di centro-destra.
 
Di seguito la lista dei Sottosegretari.
Presidenza del Consiglio
Mario Turco – programmazione economica e investimenti
Andrea Martella – editoria
Gianluca Castaldi – rapporti con il Parlamento
Simona Flavia Malpezzi – rapporti con il Parlamento
Laura Agea – affari europei
 
Esteri e cooperazione internazionale
Emanuela Claudia Del Re – viceministro
Marina Sereni – viceministro
Manlio Di Stefano
Ricardo Antonio Merlo
Ivan Scalfarotto
 
Interno
Vito Claudio Crimi – viceministro
Matteo Mauri – viceministro
Carlo Sibilia
Achille Variati
 
Giustizia
Vittorio Ferraresi
Andrea Giorgis
 
Difesa
Giulio Calvisi
Angelo Tofalo
 
Economia
Laura Castelli – viceministro
Antonio Misiani – viceministro
Pier Paolo Baretta
Maria Cecilia Guerra
Alessio Mattia Villarosa
 
Sviluppo economico
Stefano Buffagni – viceministro
Mirella Liuzzi
Gian Paolo Manzella
Alessia Morani
Alessandra Todde
 
Politiche agricole alimentari e forestali
Giuseppe L’Abbate
 
Ambiente e tutela del territorio e del mare
Roberto Morassut
 
Infrastrutture e trasporti
Giancarlo Cancelleri – viceministro
Salvatore Margiotta
Roberto Traversi
 
Lavoro e politiche sociali
Stanislao Di Piazza
Francesca Puglisi
 
Istruzione, università e ricerca
Anna Ascani – viceministro
Lucia Azzolina
Giuseppe De Cristofaro
 
Beni e attività culturali e turismo
Lorenza Bonaccorsi
Anna Laura Orrico
 
Salute
Pierpaolo Sileri – viceministro
Sandra Zampa
 
G.R.
13 settembre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata