toggle menu
QS Edizioni - martedì 30 novembre 2021

Governo e Parlamento

Green pass. Beppe Grillo: “Serve pacificazione. Auspicabili tamponi gratuiti per i circa 3 milioni di lavoratori non vaccinati”

immagine 12 ottobre - Per finanziarli servirebbe circa 1 miliardo di euro fino a dicembre 2021. Il fondatore del M5s, in un post pubblicato sul suo blog, suggerisce tra l'altro, un meccanismo attraverso uno scambio di dati tra Sogei e Inps per individuare i lavoratori no green pass e fare in modo che "il costo del tampone sia solo anticipato dall'azienda ma pagato a conguaglio da Inps".
"I lavoratori senza vaccino potrebbero essere 3-3,5 milioni, su 23 milioni di lavoratori, il 13%-15% circa. Se lo stato decidesse, come auspicabile, di pagare i tamponi per entrare in azienda, per questi lavoratori, servirebbe circa 1 miliardo di euro fino a dicembre 2021".
 
Questa la proposta presentata da Beppe Grillo in un post pubblicato sul suo blog.
 
Il fondatore del M5s suggerisce, tra l'altro, un meccanismo attraverso uno scambio di dati tra Sogei e Inps per individuare i lavoratori no green pass e fare in modo che "il costo del tampone sia solo anticipato dall'azienda ma pagato a conguaglio da Inps, come succede in genere per la cassa integrazione ordinaria sui versamenti dei contributi aziendali".
 
Secondo Grillo, "questo meccanismo avrebbe il doppio vantaggio: uno, di essere veloce, evitare file e controlli ai tornelli aziendali, durante i quali certamente ai lavoratori vedrebbero in quel caso violati i loro spazi di libertà, e due, di essere gratuito per i lavoratori, e di individuare il costo e coprirlo con un bonus apposito, pagato dallo stato. Il dibattito è aperto".
12 ottobre 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata