toggle menu
QS Edizioni - martedì 30 novembre 2021

Governo e Parlamento

Test rapidi in farmacia. Il Commissario Figliuolo: “Sì ai test anche oltre orario di servizio, nelle giornate di chiusura e senza prenotazione”

immagine 19 ottobre - La decisione del Commissario straordinario dopo la proposta della Fofi. Le Regioni invitate a porre in essere tutte le azioni necessarie ad agevolare le farmacie per far fronte all'aumento delle richieste di tamponi antigenici rapidi da parte dei cittadini dopo l'introduzione dell'obbligo del green pass anche nei luoghi di lavoro. LA CIRCOLARE.
Il Commissario all’emergenza Covid, generale Francesco Paolo Figliuolo ha firmato oggi una circolare con la quale dà il via libera alle farmacie per poter effettuare i test Covid anche oltre l’orario di servizio, nelle giornate di chiusra e senza prenotazione.
 
La decisione viene dopo la proposta in tal senso avanzata ieri dalla Fofi ed è motivata, come si legge nella circolare, “in ragione della recente introduzione dell'obbligo del greenpass per l'accesso ai luoghi di lavoro”, che ha “determinato un innalzamento delle richieste alle farmacie dei tamponi antigenici rapidi da parte dei cittadini”.
 
Per questo, sottolinea Figliuolo, “affinché le farmacie possano rispondere in modo esaustivo alle richieste degli utenti e, al contempo, assicurare il normale e regolare svolgimento del servizio farmaceutico, sentito il parere concorde del Ministero della Salute, si chiede alle Regioni e Province Autonome di porre in essere tutte le azioni necessarie ad agevolare le farmacie affinché: continuino ad effettuare i tamponi antigenici rapidi oltre gli orari di servizio e anche nelle giornate di chiusura; eseguano i tamponi antigenici rapidi anche nei casi in cui i soggetti non si siano preventivamente prenotati”.
19 ottobre 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata