toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 24 luglio 2024

Lavoro e Professioni

Professioni sanitarie Tsrm e Pstrp. Al via i lavori del tavolo interministeriale sulla formazione universitaria

immagine 12 giugno - Il Tavolo tecnico interministeriale, istituito con apposito decreto del MUR, ha l’obiettivo di adottare un approccio sistemico di analisi e di studio, nonché di individuazione di proposte risolutive, inerenti a tematiche riguardanti le professioni sanitarie segnalate dalla Federazione nazionale degli Ordini TSRM e PSTRP.

“Si è insediato il Tavolo tecnico interministeriale per la formazione universitaria delle professioni sanitarie Tsrm e Pstrp. Un importante luogo di confronto e collaborazione a cui partecipano il Ministero dell’università e della ricerca, il Ministero della salute, il Consiglio universitario nazionale, la Conferenza dei rettori delle università italiane, la Conferenza permanente delle classi dei corsi di laurea delle professioni sanitarie e la Federazione nazionale degli Ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni tecniche, della riabilitazione e della prevenzione”.

Ad annunciarlo una nota della Federazione nazionale degli Ordini Tsrm e Pstrp che ha espresso il proprio apprezzamento per “l’attenzione riservata dal Ministero dell’università e della ricerca nei confronti delle professioni sanitarie ad essa afferenti. Pari riconoscimento va agli altri soggetti che partecipano al tavolo, che rappresenta un passo significativo verso la risoluzione di questioni cruciali”.

Il Tavolo tecnico interministeriale, istituito con decreto del MUR, ha l’obiettivo di adottare un approccio sistemico di analisi e di studio e di individuazione di proposte risolutive, inerenti a tematiche riguardanti le professioni sanitarie segnalate dalla Federazione.

“La Fno Tsrm e Pstrp – prosegue la nota – è convinta che il lavoro congiunto delle Istituzioni coinvolte gioverà alla formazione universitaria dei professionisti della salute appartenenti agli Ordini Tsrm e Pstrp, qualificando la loro opera, apportando benefici al servizio sanitario e alla salute dei cittadini”.

12 giugno 2024
© QS Edizioni - Riproduzione riservata