toggle menu
QS Edizioni - domenica 29 gennaio 2023

Regioni e Asl - Lombardia

Influenza: in Lombardia quasi 1,4 mln di vaccinati. Bertolaso: “Valutiamo rinforzi per i Pronto Soccorso”

immagine 29 novembre - L’assessore alla Salute fa il punto sulla campagna e la stagione influenzale, che è “già ad alta intensità rispetto agli anni passati in cui il picco era a fine dicembre e inizio gennaio, e al periodo Covid in cui l'influenza si era messa da parte”. Per Bertolaso va anche capito se l'andamento dell'influenza “va a caricare oltre modo la situazione negli ospedali”. A proposito, “stiamo lavorando e stiamo immaginando tutta una serie di soluzioni” come “team di medici che vadano a rinforzare i pronti soccorso in situazioni critiche”. LE SLIDE
In Lombardia dal 12 ottobre, quando è partita la campagna, al 23 novembre sono state vaccinate contro l'influenza quasi 1,4 milioni di persone (1.397.467). Lo scorso anno nello stesso periodo erano state quasi 1,3 milioni le persone vaccinate (1.275.184). Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Guido Bertolaso, illustrando in una conferenza stampa i primi risultati della campagna vaccinale ed evidenziando come l'andamento dell’influenza sia intenso, tanto da rendere necessaria una riflessione sul suo impatto sui Pronto soccorso che sta portando la Regione anche ad immaginare la costituzione di “team di medici che vadano a rinforzare i pronti soccorso in situazioni critiche”.

“L'andamento dell'influenza è già ad alta intensità - ha spiegato Bertolaso - rispetto agli anni passati in cui il picco era a fine dicembre e inizio gennaio e rispetto al periodo della pandemia da Covid-19 in cui l'influenza si era messa da parte”.

Dal 26 novembre in Lombardia la vaccinazione antinfluenzale è gratuita e aperta a tutti i cittadini. “Abbiamo iniziato a fare degli open day e c'è chi dice che lo scorso weekend non è andato bene”. Questo perché, ha sottolineato l’assessore, “all'hub del Palazzo delle Scintille se siamo abituati a fare 30-40 mila somministrazioni al giorno per il Covid e se si vaccinano solo 20 mila persone sembra che sia un dato negativo, ma non mi sembra che sia così. L' andamento delle somministrazioni rispetto all'anno scorso è superiore”.

Quanto alle vaccinazioni nelle strutture Rsa, Rsd e altri centri diurni su 55 mila ospiti risultano vaccinati in 41 mila, si tratta del 73,7%. La copertura da 0 a 15 anni è invece dell'8,4%: “Non è la copertura migliore ma è quella su cui puntiamo in modo più importante”», ha spiegato ancora Bertolaso. La copertura degli over 65 è pari al 35,9%.

L’assessore ha poi spiegato che la Regione sta monitorando la gestione dei pronto soccorso con Areu “che ha un sistema di rilevazione oraria che ci permette di verificare le situazioni critiche giorno per giorno”. “Ieri per esempio abbiamo visto che c'era una situazione critica in alcuni pronto soccorso della Lombardia occidentale e una situazione più tranquilla al confine con il Veneto - ha aggiunto -. Questo ci permette di ragionare con Areu e i direttori delle Asst sulla possibilità di avere team di medici che vadano a rinforzare i pronti soccorso in situazioni critiche. Bisogna capire se questo andamento dell'influenza va a caricare oltre modo la situazione negli ospedali”.

“Ci stiamo lavorando - ha spiegato ancora Bertolaso - i pronto soccorso sono l'ingresso e il biglietto da visita negli ospedali e devono funzionare benissimo. Chi lavora nei pronto soccorso deve essere messo in condizioni di lavorare nel modo migliore, perché sono quelli che sono più sotto stress e sotto pressioni”.

L’assessore ha quindi concluso riferendo che la Regione sta lavorando a "tutta una serie di soluzioni per venire incontro ai problemi nei pronto soccorso”.
29 novembre 2022
© QS Edizioni - Riproduzione riservata