toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 11 dicembre 2019

Regioni e Asl - Lombardia

Lombardia. Tumore al seno. Fontana: “Siamo l’unica Regione a offrire il test genomico gratis”

immagine 8 ottobre - Il governatore intervenuto all’inaugurazione della mostra “Salute donna onlus”. “Con il test genomico - ha detto - si può evitare, quando non opportuna, la chemioterapia e la sua relativa tossicità, con un conseguente risparmio per il sistema regionale. Un esempio virtuoso a tutela sia della salute dei cittadini pazienti, che dell'efficienza del sistema di gestione sanitaria”.
“Regione Lombardia presta da sempre molta attenzione al settore della prevenzione e collabora con le associazioni del Terzo settore per la tutela dei cittadini. Le campagne di sensibilizzazione che mettono in campo le associazioni di volontariato sono fondamentali e trovo molto interessante che quest'anno 'Salute Donna', da sempre al nostro fianco, abbia deciso di combinare l'azione legata agli screening con l’arte”. Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, intervenendo, questa mattina, in Piazza Citta' di Lombardia, con l'assessore regionale Melania Rizzoli e il sottosegretario alla Presidenza Antonio Rossi, all'inaugurazione della mostra Acquerellando per la Salute', organizzata da 'Salute Donna Onlus', nell'ambito di 'Ottobre in Salute ... Donna’, l'iniziativa, promossa dall'associazione, nel mese della prevenzione del tumore al seno, giunta alla quarta edizione.

“A conferma del nostro impegno sul fronte della prevenzione - ha detto il presidente - la decisione che abbiamo assunto, unica Regione d'Italia, di rimborsare il test genomico per le pazienti affette da cancro al seno. Un test che è in grado di personalizzare il trattamento delle donne affette da questo tipo di carcinoma e di indirizzarle verso la chemioterapia, solo se indicata come efficace”.

“Con il test genomico - ha evidenziato Fontana - si può evitare, quando non opportuna, la chemioterapia e la sua relativa tossicità, con un conseguente risparmio per il sistema regionale. Un esempio virtuoso a tutela sia della salute dei cittadini pazienti, che dell'efficienza del sistema di gestione sanitaria".

L'assessore regionale Melania Rizzoli, che è anche medico, ha evidenziato “l'importanza della prevenzione soprattutto in ambiti come quelli oncologici”. “Azioni come queste - ha detto in riferimento all’iniziativa di Salute Donna Onlus - sono fondamentali perché avvicinano anche i cittadini più 'pigri' alle opportunità offerte dal nostro sistema socio-sanitario. Il mio appello a tutte le donne è quello di aderire a queste iniziative”.
8 ottobre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata