toggle menu
QS Edizioni - lunedì 30 gennaio 2023

Regioni e Asl - Marche

Croce Rossa. Saltamartini: “Evitare allarmismi, pagamenti per trasporti avverranno in termini previsti”

immagine 7 ottobre - Alcune associazioni della provincia di Pesaro-Urbino rivendicano il saldo delle somme rendicontate per i trasporti sanitari e minacciano la sospensione dei servizi dal 12 ottobre. L’assessorato risponde che i saldi saranno pagati nei tempi previsti, ma prima dovranno essere effettuati i controlli relativi alla attestazione di regolare esecuzione dei viaggi. “I tempi di adempimento delle pubbliche amministrazioni non possono godere di privilegi, purché la documentazione della spesa sia regolare”.
“I rimborsi per i trasporti sanitari effettuati dalla Croce Rossa saranno garantiti nei termini previsti”. A rassicurare, in una nota, è l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini, che ha chiesto alle Aziende di rispettare le scadenze di legge per i pagamenti della Pubblica Amministrazione, “naturalmente il tutto deve avvenire dopo aver eseguito i controlli relativi alla attestazione di regolare esecuzione dei viaggi”, precisa l’assessore.

L’intervento di Saltamartini arriva a seguito della nota inviata da alcune associazioni della provincia di Pesaro-Urbino che rivendicavano il saldo delle somme rendicontate per i trasporti sanitari, trasporti che sono coordinati dalle Centrali di Coordinamento Trasporti. Il 23 settembre scorso è stato convocato un incontro urgente tra il responsabile della Centrale Operativa territoriale e il Direttore dei Servizi Amministrativi di AV1. L’assessorato alla Sanità è stato rassicurato sul fatto che si procederà all’erogazione dei saldi nei tempi previsti.

“I controlli, come hanno affermato gli Enti del servizio sanitario che hanno piena autonomia di gestione e di spesa, non possono essere omessi – precisa l’assessore – ma i tempi di adempimento delle pubbliche amministrazioni non potranno godere di privilegi. In uno stato di diritto le pubbliche amministrazioni devono dare l’esempio, purché la documentazione della spesa sia regolare: questo è l’indirizzo politico a cui i dirigenti devono attenersi”.

Saltamartini conclude chiedendo "all'Associazione che aveva comunicato la sospensione dei servizi dal 12 ottobre, di evitare inutili allarmismi poiché l’importante ruolo rivestito richiede anche l’assunzione di responsabilità”.
7 ottobre 2022
© QS Edizioni - Riproduzione riservata