toggle menu
QS Edizioni - lunedì 30 gennaio 2023

Regioni e Asl - Marche

Ancona. Bimbo operato al cervello mentre ascolta la musica di Mozart

immagine 29 novembre - All’ospedale Salesi dall’équipe della divisione di Neurochirurgia. La musica di Mozart fatta ascoltare tramite cuffie. Durante la procedura è stato infatti utilizzato un orecchio elettronico che consente di trasmettere stimoli sonori acustici (musica di Mozart e canti gregoriani) e meccanici ossei (vibrazioni). È il cosiddetto ‘metodo Tomatis’: audio-psico-fonologia, in uso per il trattamento di bambini con ritardo cognitivo. Intervento eseguito con successo.
Operato al cervello mentre nelle cuffie sente risuonare la musica di Mozart. È accaduto all‘ospedale pediatrico Salesi di Ancona dove è stato eseguito con successo un intervento neurochirurgico su un bambino affetto da una malformazione vascolare del cervello. Durante la procedura è stato utilizzato un orecchio elettronico che consente di trasmettere stimoli sonori acustici (musica di Mozart e canti gregoriani) e meccanici ossei (vibrazioni).

Per tutta la durata dell’operazione l’apparecchio è stato applicato sul capo del bambino sotto anestesia ed allo stesso tempo sono stati registrati gli effetti sui parametri vitali e sull’attività elettrica della corteccia cerebrale e delle vie più profonde. Il bambino, ricoverato al reparto di Neuropsichiatria infantile del Salesi diretto da Carla Marini, è stato operato dall’equipe della divisione di Neurochirurgia dell’azienda ospedaliero-universitaria della Marche, diretta da Roberto Trignani.

Dopo l’esperienza del 2020, quando in sala operatoria è entrato il pianoforte suonato dal maestro Emiliano Toso, un’altra tecnica all’avanguardia viene applicata nell’ospedale pediatrico marchigiano. L’effetto terapeutico della musica e del suono in generale è riconosciuto da tempo anche nella letteratura scientifica. L’orecchio elettronico è uno strumento del cosiddetto ‘metodo Tomatis’: un metodo di audio-psico-fonologia già standardizzato ed in uso per il trattamento di bambini con ritardo cognitivo.
29 novembre 2022
© QS Edizioni - Riproduzione riservata