toggle menu
QS Edizioni - venerdì 15 ottobre 2021

Regioni e Asl - Molise

Covid. In Molise obbligo di quarantena per chi viene dalle Regione rosse e arancioni

immagine 5 novembre - Il presidente Donato Toma ha firmato una nuova ordinanza che introduce l’obbligo, per tutti i cittadini che hanno soggiornato per più di 48 ore negli ultimi 10 giorni in una delle regioni “rosse” e “arancioni” dall’ordinanza del ministero della Salute, di segnalarlo al proprio medico di famiglia, osservando poi 10 giorni di quarantena obbligatoria. L’ordinanza sarà in vigore fino al 3 dicembre. IL TESTO
Quarantena obbligatoria per i molisani che arrivano dalle Regioni rosse e arancioni. Il presidente della Regione Molise, Donato Toma, ha infatti firmato una nuova ordinanza che introduce, per tutti i cittadini che hanno soggiornato per più di 48 ore negli ultimi 10 giorni in una delle regioni dichiarate zona rossa (Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta) e zona arancione (Puglia e Sicilia), di autosegnalarsi al proprio medico di famiglia o al Dipartimento di Prevenzione,  nonché di osservare un periodo di quarantena di 10 giorni.

La comunicazione al medico di famiglia deve essere effettuata entro 2 ore dal rientro dalla zone dove il rischio covid è maggiore, mentre le disposizioni sulla quarantena dovranno essere rispettate “salvo diversa disposizione del competente servizio regionale di sanità pubblica”.
 
Le disposizioni non si applicano a chi si limita a transitare in Molise per raggiungere altre Regioni, o che vi permangano per comprovate ragioni di salute e di lavoro, o alle persone risultate positive a un tampone molecolare o antigenico nelle 72 ore precedenti all'arrivo sul territorio molisano.
5 novembre 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata