toggle menu
QS Edizioni - venerdì 15 ottobre 2021

Regioni e Asl - Molise

Giustini: “Estendere a Molise decreto Calabria bis” 

immagine 12 novembre - Il Commissario: “Senza uomini e mezzi non posso lavorare”. Giustini ha così scritto ai ministeri vigilanti (Salute-Economia e Finanze) sugli adempimenti del Piano di rientro del Molise, che è in vigore da marzo 2007. Nella nota ha chiesto di estendere al Molise le disposizioni del provvedimento, in virtù dell’emergenza Covid-19
“Non sono venuto qui a sbarcare il lunario, senza uomini e mezzi non si può lavorare”. A parlare, in un’intervista al quotidiano molisano ‘Primo Piano’, è Angelo Giustini, Commissario ad Acta per la Sanità in Molise e generale medico in pensione della Guardia di Finanza, nominato dal Governo a dicembre 2018.

Così, alla vigilia della pubblicazione del Decreto Calabria bis in vigore da ieri, ha scritto ai ministeri vigilanti (Salute-Economia e Finanze) sugli adempimenti del Piano di rientro del Molise, che è in vigore da marzo 2007. Nella nota ha chiesto di estendere al Molise le disposizioni del provvedimento “Misure urgenti per il rilancio del servizio sanitario della regione Calabria”, in virtù dell’emergenza Covid-19, e “al fine di poter disporre di una struttura, analoga a quella prevista nel decreto in parola, per attuare un percorso sanitario di rilancio e di ripresa”.

Per Giustini, al suo arrivo in Molise, un’accoglienza “tiepida”, difficoltà nell’ottenere strumenti, mezzi e personale dedicato per poter svolgere l’incarico nella Struttura commissariale insieme alla sua vice Ida Grossi, si legge.
 
12 novembre 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata