toggle menu
QS Edizioni - venerdì 15 ottobre 2021

Regioni e Asl - Molise

Via libera ad utilizzo ospedale di Larino per pazienti in sub intensiva o paucisintomatici

immagine 19 febbraio - Il provvedimento del Commissario ad Acta Giustini recepisce la disponibilità espressa dall’Irccs “Neuromed” di Pozzilli (Isernia) di mettere a disposizione attraverso la struttura “Centro di alta riabilitazione Paola Pavone” di Salcito (Campobasso), 60 posti letto oltre a risorse tecnologiche, organizzative, umane e professionali presso la struttura di Larino.
 
Via libera dal Commissario ad Acta per la Sanità del Molise, Angelo Giustini, all’utilizzo dell’ospedale “Vietri” di Larino (Campobasso) quale struttura per l’assistenza sanitaria in favore di pazienti Covid-19 “paucisintomatici”, ovvero afferenti a ricoveri acuti di Area Medica, con grado d’intensità di cure non superiore alla terapia sub intensiva.

Il provvedimento recepisce la disponibilità espressa dall’Irccs “Neuromed” di Pozzilli (Isernia) di mettere a disposizione attraverso la struttura “Centro di alta riabilitazione Paola Pavone” di Salcito (Campobasso), 60 posti letto oltre a risorse tecnologiche, organizzative, umane e professionali presso la struttura di Larino.

Il documento stabilisce, tra l’altro, che le attività sanitarie assistenziali erogate presso il “Vietri” sono riferite esclusivamente ai pazienti Covid individuati dall'Azienda sanitaria regionale (Asrem) o trasferiti dai Presidi ospedalieri pubblici aziendali.

Inoltre, le attività assistenziali in favore di pazienti Covid devono essere dirette, gestite e coordinate dall’Asrem che procederà alla definizione degli aspetti organizzativi, gestionali e logistici idonei all'individuazione dei pazienti, dei percorsi, ovvero dei sistemi di trasferimento presso la struttura dei malati Covid, secondo le disponibilità cliniche, strutturali ed assistenziali.
19 febbraio 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata