toggle menu
QS Edizioni - venerdì 15 ottobre 2021

Regioni e Asl - Molise

Covid. Indagato il Commissario ad acta Giustini, Toma: “Fiducia nella Magistratura”

immagine 6 marzo - La Procura di Campobasso ipotizza omissione atti e abuso d'ufficio. Riferisce l’ANSA che per gli inquirenti il commissario non ha deliberato atti di sua competenza, necessari all’erogazione dei livelli assistenziali in relazione all’emergenza pandemica. Sarebbe poi illegittima illegittimamente la nomina del dg dell’Asrem quale commissario straordinario per l’emergenza.
La Procura di Campobasso ha emesso un’informazione di garanzia nei confronti del Commissario per la sanità della Regione Molise, il generale della Gdf Angelo Giustini, per omissione di atti d’ufficio e abuso d’ufficio. Per gli inquirenti il commissario non ha deliberato atti di sua competenza, necessari all’erogazione dei livelli assistenziali in relazione all’emergenza pandemica e per aver illegittimamente nominato il dg dell’Azienda Sanitaria del Molise quale commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, incarico, secondo la Procura, “di sua pertinenza e non derogabile ad altri”.

“Non mi esprimo nello specifico, sono garantista e ho molta fiducia nella magistratura”. Così, interpellato dall’ANSA, il presidente della Regione Molise, Donato Toma.
 
6 marzo 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata