toggle menu
QS Edizioni - martedì 28 settembre 2021

Regioni e Asl - Provincia Autonoma di Bolzano

Covid. L’Azienda sanitaria Alto Adige sospende altri 38 operatori non vaccinati

immagine 1 luglio - Si aggiungono ai 115 operatori già sospesi nella giornata di ieri. Nel giro di pochi giorni sarà verificata la possibilità di demansionamento oppure smartworking. In caso di esito negativo la sospensione avrà effetto retroattivo, dal giorno della notifica dell'accertamento.e Da segnalare la protesta davanti all'ospedale di Bolzano da parte di un gruppo di sanitari sospesi contro il provvedimento assunto nei loro confronti dall'Asl. 
L'Azienda sanitaria dell'Alto Adige dopo la decisione di ieri di sospedere 115 operatori sanitari non vaccinati, ha oggi stabilito la sospesione di altri 38. Sono stati oggi notificati gli accertamenti di inottemperanza all'obbligo vaccinale e, per il momento, gli operatori sanitari sospesi non si possono presentare al posto di lavoro. Nel giro di pochi giorni sarà verificata la possibilità di demansionamento oppure smartworking. In caso di esito negativo la sospensione avrà effetto retroattivo, dal giorno della notifica dell'accertamento.e Da segnalare la protesta davanti all'ospedale di Bolzano da parte di un gruppo di sanitari sospesi contro il provvedimento assunto nei loro confronti dall'Asl. 
1 luglio 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata