toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 21 agosto 2019

Lavoro e Professioni - Puglia

Farmacista del territorio. Master dell’Università di Bari e dell’Ordine dei farmacisti di Bari-Bat

immagine 12 luglio - Il master di 2° livello, aperto a un numero massimo di 200 partecipanti, è promosso dall’Ordine Interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Barletta-Andria-Trani. Le lezioni si apriranno il prossimo 12 ottobre. Il presidente dell'Ordine, Luigi d’Ambrosio Lettieri: "Il progetto rappresenta una concreta opportunità per accompagnare i farmacisti in un complesso percorso formativo che affronterà tutti i temi necessari a sviluppare una nuova consapevolezza del ruolo del farmacista in farmacia". IL PROGRAMMA
La professione farmaceutica sta affrontando una fase di profonda evoluzione legata a cambiamenti legislativi, sociali, economici e culturali: dal processo di armonizzazione normativa con le politiche europee al progressivo contenimento della spesa per il welfare in generale e per quella sanitaria in particolare, dal crescente ruolo assunto dalle farmacie nel Servizio Sanitario Nazionale per l’erogazione di nuovi servizi assistenziali ai nuovi indirizzi di governance indicati dall’Aifa.

Il nuovo scenario che si va profilando impone al farmacista di evolversi, anche attraverso un processo di “riconversione culturale” in coerenza con i mutati scenari di riferimento e con il patrimonio di Valori etici e di Competenze specifiche che da sempre caratterizzano la professione. In tale contesto diventa fondamentale una formazione ancor più professionalizzante, che consenta ai farmacisti l’erogazione di prestazioni appropriate ed efficaci a garanzia dei profili di tutela della salute pubblica.
 
Con queste motivazioni, l’Ordine Interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Barletta-Andria-Trani e l’Università degli Studi di Bari hanno promosso e organizzato il Master di 2° livello “Il farmacista del territorio: competenze e ruolo professionale”.
 
Il Master rappresenta una opportunità di crescita professionale e di formazione che consente al partecipante di approfondire, con una visione globale e integrata, i temi di maggiore attualità inerenti i profili professionali e aziendali del presidio farmacia. Il programma del Master è definito con una formula part-time ed è pianificato in dieci week-end di formazione d’aula e di esercitazioni individuali compatibili con i vincoli imposti dalla quotidiana attività professionale.

Le lezioni si svolgeranno nelle giornate del sabato e della domenica (h. 9.00-13.00 – h. 14.30-19.00), per un totale complessivo di circa 300 ore dedicate all’attività didattica frontale e alle esercitazioni pratiche. Il Master è aperto a un numero massimo di 200 partecipanti e l’iscritto che avrà frequentato almeno l’80% delle attività formative, previo superamento dell’esame finale, conseguirà il Diploma Universitario, valutabile come titolo in sede di concorso pubblico, e acquisirà 60 Crediti Formativi Universitari (CFU).

La direzione del Master è affidata al Prof. Carlo Franchini, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Farmacia dell’Università degli Studi di Bari.
 
La cerimonia inaugurale è fissata per le ore 9.00 di sabato 12 ottobre 2019 e le lezioni si apriranno con una Lectio Magistralis del Prof. Francesco Caringella sul tema “La tutela della salute e l’art. 32 della Costituzione”. Le lezioni si concluderanno domenica 14 giugno 2020.

Le domande di ammissione al Master devono essere inviate esclusivamente attraverso la procedura informatica, disponibile al seguente link.
 
L’ammissione avverrà esclusivamente nel rispetto dell’ordine di arrivo delle domande e farà fede la data di trasmissione. Se le domande dovessero superare il numero massimo ammissibile (200), la selezione delle candidature sarà fatta sulla base dei titoli culturali e professionali.
 
La quota di iscrizione al master, comprensiva del materiale didattico, dei coffee break e dei light lunch, è di  2.000 euro. Al riguardo il Consiglio Direttivo dell’Ordine Interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Barletta Andria Trani ha deliberato di sostenere parte degli oneri economici di iscrizione al Master destinando un cospicuo contributo ai farmacisti regolarmente iscritti all'Ordine che abbiano conseguito il relativo “Diploma Universitario”. Il contributo stanziato sarà equamente ripartito tra tutti i partecipanti e determinerà una riduzione della quota di iscrizione che, in relazione al numero degli iscritti, potrà risultare ridotta dal 20% al 50% (la quota di iscrizione, dunque, potrà variare da euro 1.000 a euro 1.600).
 
Per la richiesta di contributo deve essere utilizzato il seguente modulo.
 
“Il progetto formativo, frutto di una felice integrazione di competenze accademiche e professionali rappresenta una concreta opportunità per accompagnare i farmacisti in un complesso percorso formativo che affronterà tutti i temi necessari a sviluppare una nuova consapevolezza del ruolo del farmacista in farmacia: dall’innovazione scientifica, alla gestione della cronicità, delle politiche di prevenzione, all’ empowrment del paziente, dalla farmacia dei servizi al valore delle prestazioni ad alto valore cognitivo che segnano l’infungibilitá di specifiche competenze.Un processo formativo finalizzato a garantire un forte ancoraggio della Professione e della Farmacia alla mission del sistema sanitario per migliore il livello di efficacia delle terapie, il buon governo della spesa e traguardare nuove forme di remunerazione delle prestazioni professionali”, ha spiegato Luigi d’Ambrosio Lettieri, presidente OdF Bari Bat.
 
“Si tratta di uno strumento culturale, che con didattica innovativa e partecipata, consente un reale adeguamento di competenze. Assolutamente utile per interpretare al meglio il ruolo di Farmacista, come oggi richiesto dal cittadino e dal Servizio Sanitario Nazionale”, ha aggiunto Carlo Franchini, Coordinatore Scientifico del Master
 
“Al termine del percorso formativo, il farmacista acquisirà competenze ampie e adeguate per poter svolgere la propria attività sia in qualità di titolare/direttore di farmacia che di collaboratore nelle farmacie territoriali aperte al pubblico. In tale ultima veste potrà, infatti, proporsi per ricoprire ruoli organizzativi e gestionali, per sviluppare singoli reparti o coordinare l’intera gestione della farmacia. Il Master, che darà diritto a un diploma di profitto valutabile come titolo in sede concorsuale, affronta in maniera completa una molteplicità di aspetti scientifici e professionali, funzionali allo sviluppo di competenze di elevata qualità; esso è rivolto a tutti i farmacisti che intendano proseguire gli studi, approfondendo e integrando le conoscenze già acquisite nel corso di laurea e a coloro che sono già inseriti nel mondo del lavoro che sentono la necessità di riqualificarsi nell’attività lavorativa”, conclude Michele Dalfino Spinelli, Direttore Scientifico.
12 luglio 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata