toggle menu
QS Edizioni - giovedì 17 ottobre 2019

Boldrini (Pd): “La situazione è drammatica, ma Salvini fa battute. Il ministro Grillo batta un colpo” 

immagine 4 giugno - "Il governo blocca il Paese con le schermaglie tra M5s e Lega, ma la situazione dei medici è drammatica. Servono un piano di assunzione straordinaria e l'ampliamento urgente e massiccio dei contratti di specializzazione. Se il governo non agisce subito sono a rischio i servizi della sanità pubblica per i cittadini, ora e per i prossimi anni. Nel frattempo Salvini, in campagna elettorale in Emilia Romagna, fa battute. E la ministra Grillo? Batta un colpo, il momento è ora". Lo dice la senatrice Paola Boldrini, capogruppo del Pd nella commissione Sanità.

"Salvini - prosegue Boldrini - ci dica dove intende prendere i medici per riaprire gli ospedali, come dice lui. In Emilia Romagna è stato razionalizzato il servizio, ma la sanità regionale è di eccellenza, quindi il leader del Carroccio smetta di dare fake news. La verità è che la quota 100 di Salvini ha dato il colpo finale alla sanità pubblica: i medici vanno in pensione e non ci sono nuove assunzioni, né sufficienti medici specializzati per rimpiazzarli. In molte regioni si richiamano i pensionati, in altre si impiegano gli specializzandi. In Molise addirittura i medici militari in pensione. I sindacati denunciano l'insostenibilità di questa situazione e annunciano uno sciopero l'8 giugno. Noi chiediamo da tempo un intervento del governo, con interrogazioni alle quali la ministra Grillo non ha mai risposto. Ora - conclude Boldrini - non si può più aspettare".  
4 giugno 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata