toggle menu
QS Edizioni - venerdì 30 ottobre 2020

Zingaretti contrario: "Sbagliato pensare di riaprire così. Delegato Regione Lazio ha abbandonato la riunione"

immagine 24 settembre - "Dopo l’appello dell’Associazione Nazionale dei Presidi che solo ieri ha richiamato il senso di responsabilità di studenti e genitori invitandoli ad usare sempre mascherine e distanziamento agli ingressi e le uscite delle scuole, evitando gli assembramenti di gruppi, ritengo sbagliato oggi, anche solo ipotizzare la riapertura degli stadi fino al 25% della loro capienza creando quindi assembramenti che possono raggiungere il numero di migliaia di persone", scrive il presidente del Lazio Nicola Zingaretti in una nota.
 
"Stamattina il delegato della Regione Lazio ha abbandonato la Conferenza delle Regioni perché in disaccordo con questa ipotesi. Non c’entra niente lo sport o il calcio, ma mantenere un minimo di logica e coerenza nelle scelte che si fanno per garantire la sicurezza degli italiani", ha aggiunto il presidente della Regione Lazio.
 
A riprova del dissenzo e du una diversa impostazione su come trattare la questione della ripartura degli stadi di cacio arriva infatti l'ordinanza del Lazio firmata oggi da Zingaretti che limita a 1.000 gli spettatori all'Olimpico di Roma.
 
24 settembre 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata