toggle menu
QS Edizioni - domenica 13 giugno 2021

Bartoletti (Omceo Roma): “Il Tar conferma quanto sempre fatto nel Lazio, siamo medici non azzeccagarbugli”

immagine 17 novembre - “La sentenza del Tar di ieri conferma come l’assistenza domiciliare delle persone covid 19 positive sia svolta nel Lazio dalle Uscar. Cosa che puntualmente, con il crescere dei focolai familiari si sta facendo. E cosa che si è sempre fatta dall’inizio dell’attività in tutte le strutture residenziali e le comunità alloggio che sono per l’appunto domicili”. Così il vice presidente dell’Omceo di Roma e segretario provinciale della Fimmg di Roma Pier Luigi Bartoletti, commenta la sentenza del Tar.

“A meno che - osserva Bartoletti -, ma questo nella sentenza non l’abbiamo trovato, si voglia vietare ai medici di medicina generale di far parte delle Uscar come medici che danno una mano in un momento di emergenza come questo. Se così è lo si dica chiaramente”.
 
“Noi - conclude Bartoletti - continuiamo oggi come ieri a lavorare al fianco dei cittadini nelle case, nelle Rsa, nelle comunità alloggio, nei covid hotel, nei drive inseguendo malati che i propri medici curanti non possono seguire. Ed a fianco dei colleghi delle Asl, dei distretti e degli ospedali impegnati nella battaglia contro il virus. Non ci occupiamo di bizantinismi, siamo medici non azzeccagarbugli”.
17 novembre 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata