toggle menu
QS Edizioni - domenica 22 maggio 2022

Regioni e Asl

Tumori della pelle. Idi Irccs, inaugurato polo di dermatologia oncologica e chirurgica

immagine 4 aprile - Dotato di tecnologie avanzate è pensato per rispondere al esigenze cliniche e sanitarie con percorsi e strumenti studiati per offrire anche assistenza psicologica per pazienti e caregiver. D’Amato: “Un centro moderno che va ad ampliare l’offerta sul territorio con tecnologie di ultima generazione per una migliore prevenzione e presa in carico dei pazienti”
I tumori della pelle costituiscono oltre la metà dei tumori maligni negli esseri umani. Un dato allarmante confermato dall’Airtum che ha stimato nel 2019, solo nel nostro Paese, circa n. 12.500 nuovi melanomi. All’Idi Irccs vengono diagnosticati annualmente oltre 800 melanomi, circa 1.500 carcinomi squamocellulari e 4mila nuovi carcinomi basocellulari.
 
Oggi, grazie al contributo della Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale e del suo Presidente Emmanuele Francesco Maria Emanuele, l’Idi Irccs inaugura l’area più importante del “Polo di Dermatologia Oncologica e Chirurgica.
 
“L’incremento di incidenza dei tumori della pelle rende necessario un centro capace di coniugare diverse esperienze mediche e metterle al servizio dei pazienti” ha detto Padre Giuseppe Pusceddu, Presidente della Fondazione Luigi Maria Monti Idi Irccs ricordando come la tradizione dell’Idi, nell’esperienza medica dermatologica, parta da lontano.

Il Centro, diretto da Giovanni Di Lella, è dotato di tutte le innovazioni offerte dalla tecnologia più avanzata ed è pensato per rispondere, oltre alle esigenze cliniche e sanitarie, ai bisogni personali con percorsi e strumenti studiati per offrire un’assistenza psicologica per il paziente e per i familiari che lo assistono.
 
“Un Polo di dermatologia oncologica, un centro moderno che va ad ampliare l’offerta sul territorio con tecnologie di ultima generazione per una migliore prevenzione e presa in carico dei pazienti” ha commentato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.
 
“L’inaugurazione di questo Polo con tecnologie di ultima generazione è un traguardo importante – ha detto Emmanuele F. M. Emanuele – l’incidenza dei tumori maligni della pelle sullo spettro delle patologie gravi che affliggono l’essere umano costituisce un dato assai preoccupante, e la Fondazione Terzo Pilastro, da sempre attenta a dare risposte concrete alle esigenze più impellenti della collettività nell’ambito della salute, non poteva restare indifferente. Con questo nuovo Centro all’avanguardia, da me fortemente voluto, sarà possibile affrontare i casi di neoplasie della pelle attraverso percorsi di intervento immediato che tengono conto dell’opportunità di una diagnosi precoce e di un altrettanto, eventuale, precoce intervento, il tutto nel contesto di una realtà di eccellenza qual è l’IDI: in altre parole, i pazienti individuati come possibili casi oncologici seguiranno un percorso di immediate verifiche fino all’eventuale operazione, in tempi adeguati alla pericolosità della malattia».

“L’obiettivo che ci siamo dati – ricorda Annarita Panebianco, Direttore Sanitario dell’Idi – è quello di far diventare questo Polo un riferimento nazionale ed europeo. La sua realizzazione ci permetterà di arricchire le linee di ricerca e attuare modelli innovativi, sicuri ed efficaci, per prevenire, diagnosticare e curare i tumori della pelle ma anche per offrire il miglior trattamento possibile per qualsiasi tumore della pelle e in qualsiasi stadio della malattia”.
4 aprile 2022
© QS Edizioni - Riproduzione riservata