toggle menu
QS Edizioni - sabato 24 luglio 2021

Regioni e Asl

Covid. Vaccini in vacanza solo per chi deve fare la seconda dose e che soggiorna per lungo tempo fuori Regione. Le proposte delle Regioni

immagine 3 giugno - È questa la proposta approvata dalla Commissione Salute delle Regioni e approvata dai presidenti. In ogni caso chiesto alla struttura commissariale di “garantire un equilibrio delle dosi consegnate”. IL DOCUMENTO
Sì ai vaccini in vacanza ma con alcuni paletti. La Commissione Salute delle Regioni ha vagliato infatti un documento che oggi è stata approvato dai presidenti.
 
In primis la vaccinazione dei turisti nel luogo presso il quale si trascorrono le vacanze può riguardare solo la seconda dose e  per gli assessori “dovrebbe rappresentare una assoluta eccezione, considerata la relativa flessibilità della data della seconda dose e la possibilità di programmazione che tale elemento offre”.

Per questo motivo “le persone che soggiornano per una breve durata dovrebbero essere automaticamente escluse dalla vaccinazione nei luoghi di soggiorno turistico”.

Per i soggiorni di più lunga durata il documento individua le modalità e le condizioni di candidatura/prenotazione per procedere alla somministrazione della seconda dose.

Infine “sia per le vaccinazioni ai lavoratori e soggetti fragili non residenti che per quelle che verranno realizzate a favore dei turisti non residenti, la struttura Commissariale dovrebbe garantire un equilibrio delle dosi consegnate ed una corretta tenuta dei flussi informativi”.
 
L.F.
3 giugno 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata