toggle menu
QS Edizioni - lunedì 20 settembre 2021

Regioni e Asl

Sangue. Parte all’AO San Giovanni Addolorata di Roma la campagna estiva del Gruppo Donatori

immagine 22 luglio - Si dona tutti i giorni dalle 8 alle 11.30. “Serve sangue,  le scorte sono al limite”, spiega la Paola Tosi, presidente del Gruppo nato ad opera di alcuni ematologi del San Giovanni. Appello della Dg Frittelli: “Le donazioni di sangue sono sempre inferiori ai bisogni. Chi gode di buona salute, ha la possibilità, nonché l’immensa fortuna, di poter donare tenendo tra l’altro sotto controllo la propria salute”. L'associazione regalerà ad ogni donatore un telo da mare.
“Me lo doni. Telo meriti”. Recita così la campagna estiva dedicata alla donazione di sangue del Gruppo Donatori di Sangue “Carla Sandri” riconosciuta come associazione ufficiale di donatori presso l’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata di Roma. Uno slogan scelto perché, in occasione della campagna, a ogni donatore sarà regalato un telo da mare. Per prenotare la propria donazione basta inquadrare con il proprio smartphone il Quarcod. Si dona tutti i giorni dalle 8 alle 11.30.

"Donare è un atto responsabile, volontario, gratuito, anonimo e periodico. Serve sangue – dichiara in una nota la presidente del Gruppo, Paola Tosi - le scorte sono al limite. Soprattutto in questi mesi estivi in epoca post covid c’è maggiore carenza di emocomponenti”.

L’impegno dell’Associazione è incrementare le donazioni al fine del raggiungimento dell’autosufficienza. Nel 2020 l’incremento rispetto al 2019 è stato dell’8,7%  nonostante la pandemia da Covid-19 che ha impedito le raccolte di sangue nelle Scuole Medie Superiori. Nel I semestre 2021 l’incremento rispetto allo stesso periodo del 2020 è stato del 33%per le raccolte esterne e del 13% per le donazioni presso il Centro Trasfusionale (dati forniti dal SIMT).

“L’ultimo anno ha visto l’Associazione GDS Carla Sandri impegnata sulla progettualità dei social network certamente pervasivi e maggiormente efficaci verso un target più giovane. Obiettivo – ha continuato la Presidente Tosi - è stato avviare un’azione di sensibilizzazione del territorio verso la donazione del sangue periodica e programmata in funzione della salute dei donatori, dei pazienti e delle necessità di tutti i trasfusionali presenti nella regione. Un’attività con un linguaggio fresco e moderno che ci ha consentito di registrare quasi 6500 interazioni ogni mese, sui diversi canali”.

Il Gruppo Donatori di Sangue “Carla Sandri” nasce ad opera di alcuni ematologi dell’Ospedale San Giovanni e nel 2002 si costituisce con il nome ufficiale Associazione Gruppo Donatori di Sangue “Carla Sandri” per i Pazienti dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata. Federata FIDAS (Federazione Italliana Associazioni Donatori Sangue) e riconosciuta dalla Regione Lazio, conta sull’apporto di 30 volontari: alcuni addetti all’accoglienza dei donatori sia presso il Centro Donatori, dal lunedì alla domenica, sia nelle giornate di raccolta esterna assistendoli nelle varie fasi della donazione e del successivo ristoro; altri sono addetti all’organizzazione e alla chiamata telefonica dei donatori.

Le raccolte esterne di sangue sono effettuate secondo una programmazione concordata con la UOC Medicina Immunotrasfusionale dell’A.O. San Giovanni Addolorata a cui vengono conferite in maniera esclusiva le unità di sangue raccolte; a tal fine l’Associazione si è costituita in UdR con l’utilizzo di proprio personale medico e infermieristico.

“Le donazioni di sangue sono sempre inferiori ai bisogni – ha detto Tiziana Frittelli, Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera San Giovanni Addolorata - Chi gode di buona salute ha la possibilità, nonché l’immensa fortuna, di poter donare tenendo tra l’altro sotto controllo la propria salute. Ringrazio il Gruppo Donatori del nostro Ospedale perché l’emergenza sangue comporta enormi sforzi per l’approvvigionamento delle sacche necessarie al fine di garantire la massima operatività. Donare è semplice e non bisogna aver timore perché da un semplice gesto può nascere l’immensa soddisfazione di aver reso disponibile ciò che per la vita è indispensabile”.
22 luglio 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata