toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 16 ottobre 2019

Scienza e Farmaci

Cancro della pelle. Ema avvia revisione sui pazienti che usano Picato, un gel per il trattamento della cheratosi attinica

immagine 13 settembre - L'avvio di una revisione è stato deciso a seguito dei dati provenienti da diversi studi che mostrano un numero più elevato di casi di cancro della pelle, inclusi casi di carcinoma a cellule squamose, nei pazienti che fanno uso di Picato. il Prac effettuerà ora una revisione approfondita di tutti i dati disponibili, compresi gli studi in corso.
l comitato di sicurezza dell'Ema (Prac) ha avviato una revisione dei dati sul cancro della pelle nei pazienti che usano Picato (ingenol mebutato), un gel per il trattamento della cheratosi attinica, una condizione della pelle causata da troppa esposizione alla luce solare.
 
L'avvio di una revisione è stato deciso a seguito dei dati provenienti da diversi studi che mostrano un numero più elevato di casi di cancro della pelle, inclusi casi di carcinoma a cellule squamose, nei pazienti che fanno uso di Picato. Al fine di concludere se Picato aumenta il rischio di cancro della pelle, il Prac effettuerà ora una revisione approfondita di tutti i dati disponibili, compresi gli studi in corso. Il comitato valuterà l'impatto dei dati nel rapporto rischio/beneficio sull'utilizzo di Picato e si pronuncerà sull'eventuale modifica dell'autorizzazione all'immissione in commercio di questo medicinale nell'UE.
 
Intanto, l'Ema consiglia agli operatori sanitari di usare Picato con cautela nei pazienti che hanno avuto un cancro della pelle in passato. Inoltre, i pazienti devono continuare a prestare attenzione alle lesioni cutanee e informare immediatamente il medico se notano qualcosa di insolito.
13 settembre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata