toggle menu
QS Edizioni - lunedì 18 ottobre 2021

Scienza e Farmaci

Farmaceutica. Aziende in ritardo per il saldo del payback 2019: mancano all’appello 600 milioni

immagine 20 settembre - L’Agenzia del farmaco ha effettuato una ricognizione dei versamenti delle aziende farmaceutiche alla data del 30 giugno 2021 da cui è emerso che degli 1,36 miliardi dovute dalle imprese per il ripiano dello sfondamento della spesa sono stati saldati solo 757 milioni. IL DOCUMENTO
Sul payback farmaceutico per il ripiano dello sfondamento del tetto degli acquisti diretti per l’anno 2019 alcune aziende sono in ritardo con il saldo delle cifre. Aifa ha effettuato una ricognizione dei versamenti delle aziende farmaceutiche alla data del 30 giugno 2021 (termine ultimo del pagamento ai sensi dell'art. 1, comma 477, della legge 30 dicembre 2020 n. 178, recante "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023") sulla base delle attestazioni di pagamento pervenute.
 
Su un totale di 156 aziende farmaceutiche (codici SIS) - destinatarie dell’onere di ripiano - è emerso che, a fronte di un importo complessivo di ripiano per l’anno 2019 pari a euro 1.361.431.242,46 (determinazione AIFA n. 1313 del 10 dicembre 2020, pubblicata nella G.U. 307 del 11 dicembre 2020), risulta versato l’importo di euro 757.226.116,07, corrispondente al 56% del totale richiesto.
20 settembre 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata