toggle menu
QS Edizioni - lunedì 18 ottobre 2021

Scienza e Farmaci

Pronta la nuova Agenda europea 2030 per le vaccinazioni

immagine 22 settembre - Una strategia per il prossimo decennio, condivisa dai paesi per rafforzare i sistemi di immunizzazione nella Regione, e in questo modo ridurre la mortalità e morbilità causate da malattie prevenibili da vaccino, garantire una protezione equa in tutte le fasce d’età e in qualunque contesto geografico, e rafforzare l’assistenza sanitaria di base. Kluge: "Non lasciare indietro nessuno".
Assicurare l’accesso equo ai vaccini, promuovere le vaccinazioni in tutte le fasi della vita, e utilizzare soluzioni locali su misura per aumentare l’adesione alle vaccinazioni nella popolazione. Sono questi i tre pilastri sui quali poggia la nuova Agenda europea per le vaccinazioni 2030 (European Immunization Agenda 2030), adottata dal Comitato Regionale Europeo dell’Oms.
 
Una strategia per il prossimo decennio, condivisa dai paesi per rafforzare i sistemi di immunizzazione nella Regione, e in questo modo ridurre la mortalità e morbilità causate da malattie prevenibili da vaccino, garantire una protezione equa in tutte le fasce d’età e in qualunque contesto geografico, e rafforzare l’assistenza sanitaria di base. Per l’occasione è stato diffuso un video che include anche una parte filmata a Roma nel centro vaccinale ASL RM1.
 
 
"Questa pandemia ha ricordato a tutti il ​​ruolo svolto dall'immunizzazione nella protezione degli individui e dei sistemi sanitari dalle malattie infettive - ha affermato Hans Henri P. Kluge, direttore regionale dell'Oms/Europa nelle sue osservazioni al Comitato -. Non lasciare indietro nessuno come principio generale del Programma di lavoro europeo e dell'Agenda europea di immunizzazione 2030 è sia un obiettivo che un mezzo per rafforzare i programmi di immunizzazione".
22 settembre 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata