toggle menu
QS Edizioni - sabato 23 ottobre 2021

Regioni e Asl - Sicilia

Al via i lavori al Militello di Catania, Musumeci: “Impegni assunti mesi fa”. Lavori anche a Biancavilla e al Garibaldi parte il Cancer center

di Lorenzo Proia
immagine 13 settembre - L’opera attesa da 10 anni, valore di 1,7 milioni di euro. Affidato l’incarico per la progettazione dell’aviosuperficie a Biancavilla, 1.225 metri quadrati, lavori da realizzarsi con fondi del bilancio aziendale, un importo complessivo di oltre 500 mila euro. All’Asp Catania spiegano come sia anche “prevista l’assunzione di nuovo personale”. Al Garibaldi il nuovo Cancer Center, la soddisfazione di Razza.
Sono stati appaltati i lavori per la realizzazione del blocco operatorio del presidio ospedaliero di Militello Val di Catania. L’importo complessivo stanziato è di 1,7 milioni di euro. L’Asp di Catania ha aggiudicato l’esecuzione dell'opera alla Re.Co.Ge. srl con sede a Paternò, per un importo totale di 1.285.642,94 euro al netto di Iva e del ribasso a base d’asta.

“Il cronoprogramma degli interventi per il rilancio dell’ospedale di Militello continua ad essere puntualmente rispettato - sottolinea il governatore Nello Musumeci -. Sono gli impegni che ho assunto durante il mio ultimo sopralluogo, alcuni mesi fa”.

I lavori prevedono la realizzazione di sale operatorie moderne, con gli spazi per i servizi annessi. L’opera, si legge in una nota, era attesa da oltre dieci anni.

Mentre all’ospedale di Biancavilla, sempre a Catania, è stato affidato l’incarico per la progettazione dell'aviosuperficie. L'opera sarà realizzata nella parte sommitale dell’area ospedaliera, per un totale di 1.225 metri quadrati. I lavori saranno realizzati con fondi del bilancio aziendale, per un importo complessivo di oltre 500vmila euro compresi i costi per la bonifica e la sicurezza ambientale. In corso anche la progettazione della ristrutturazione del Padiglione B del nosocomio che ospiterà i reparti di Medicina e Laboratorio analisi.

“Con questi investimenti - afferma il dg dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza -, in armonia con le linee di indirizzo del Governo regionale, puntiamo a consolidare le reti assistenziali del territorio, in modo da erogare una moderna assistenza medica e a dare un forte impulso alla capacità di risposta del sistema sanitario della nostra provincia in caso di emergenza. Per l’Ospedale di Biancavilla abbiamo previsto anche un programma di investimenti per l'adeguamento e l'innovazione tecnologica”.

Novità anche sotto il profilo dei servizi. Dalla prossima settimana, all’ospedale, ritorna attiva la Cassa per il pagamento dei ticket. Al momento la Cassa sarà operativa il martedì (8.00-13.00) e il giovedì (9.00-11.00). Il servizio andrà a regime dalla prima settimana di ottobre, con il supporto di personale amministrativo in servizio presso altre sedi.

“La soluzione individuata fa da ponte verso la normalizzazione dell’attività - spiega il direttore amministrativo dell’Asp di Catania, Giuseppe Di Bella -. Nei prossimi giorni è prevista l’assunzione di nuovo personale, per l'assegnazione del quale abbiamo indicato priorità assoluta per questo ufficio”.

Infine all’ospedale Garibaldi Nesima di Catania primo step del nuovo Cancer Center. “Un reparto - si legge in una nota - moderno, ospitale, a misura di persona, per prendersi cura dei malati oncologici con umanità e dignità”.
“Ne sono felice - ha commentato su Facebook, l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza - lavoriamo incessantemente perché questo standard possa diventare quello di ogni reparto dell’Isola. È un percorso lungo, ma in questi anni, tormentati dalla pandemia, sono decine i reparti totalmente rinnovati. Un impegno assunto con il presidente Musumeci che stiamo cercando di onorare con i fatti. Appunto, i fatti. Che sono molto più difficili da contrastare delle parole”.

Lorenzo Proia
13 settembre 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata