toggle menu
QS Edizioni - domenica 2 aprile 2023

Studi e Analisi

Covid. Oms: “Italia al secondo posto in Europa per numero di decessi nelle ultime 4 settimane, anche se il trend è in forte diminuzione”

immagine 16 febbraio - Lo segnala l’ultimo rapporto dell’Oms sull’andamento della pandemia a livello globale. Complessivamente nel Mondo, nel periodo che va dal 16 gennaio al 12 febbraio, sono stati rilevati oltre 6,7 milioni di nuovi casi e oltre 64.000 decessi, con un calo, rispettivamente, del 92% e del 47%, rispetto ai 28 giorni precedenti. In Italia calano sia i nuovi casi (-69%) che i decessi (-50%) ma in valori assoluti restiamo comunque tra i Paesi europei con numeri di contagi e morti tra i più alti. IL RAPPORTO.

L’ultimo rapporto epidemiologico dell’Oms sull’andamento della pandemia Covid a livello globale rileva oltre 6,7 milioni di nuovi casi e oltre 64.000 decessi negli ultimi 28 giorni (dal 16 gennaio al 12 febbraio 2023), con un calo, rispettivamente, del 92% e del 47%, rispetto ai 28 giorni precedenti.

Complessivamente, dall’inizio della pandemia al 12 febbraio 2023, sono stati segnalati oltre 755 milioni di casi confermati e oltre 6,8 milioni di decessi in tutto il mondo.

A livello regionale, il numero di nuovi casi segnalati a 28 giorni è diminuito o è rimasto stabile in tutte le regioni Oms: Pacifico occidentale (-96%), Sud-est asiatico (-59%), Europea (-52%), Americhe (-46%), Africana (-23%) e Mediterraneo Orientale (-2%).

Il numero di nuovi decessi in 28 giorni è diminuito o è rimasto stabile in quattro regioni: Sud-est asiatico (-60%), Pacifico occidentale (-58%), Europea (-50%) e Americhe (-1%), mentre è aumentato nella regione Africana (+22%) e in quella del Mediterraneo orientale (+33%).

A livello nazionale, il numero più alto di nuovi casi in valori assoluti negli ultimi 28 giorni è stato segnalato da Giappone (1.627.259 nuovi casi; -61%), Cina (1.272.035 nuovi casi; -98%), Stati Uniti d'America (1.165.050 nuovi casi; 36%), Repubblica di Corea (543.308 nuovi casi; -66%) e Brasile (332.404 nuovi casi; -54%).

I numeri più alti di nuovi decessi in valori assoluti negli ultimi 28 giorni sono stati segnalati dalla Cina (20.979 nuovi decessi; -68%), da Stati Uniti d'America (14.326 nuovi decessi; +12%), Giappone (8.294 nuovi decessi; -7%), Brasile (2.426 nuovi decessi; -29%) e Regno Unito (2.269 nuovi decessi; -47%).

Regione Europea
La Regione Europea ha riportato oltre 1,2 milioni di nuovi casi, con una diminuzione del 52% rispetto al precedente periodo di 28 giorni.

Il numero più alto di nuovi casi in valori assoluti si è registrato in Germania (296.686 nuovi casi; 356,7 nuovi casi ogni 100.000; -51%), Federazione Russa (216.104 nuovi casi; 148,1 nuovi casi ogni 100.000; +54%) e Italia (138.179 nuovi casi; 231,7 nuovi casi ogni 100.000 abitanti; -69%).

Il numero di nuovi decessi è diminuito del 50% rispetto al precedente periodo di 28 giorni, con 11.173 nuovi decessi segnalati.

Il numero più alto di nuovi decessi in valori assoluti è stato segnalato dal Regno Unito (2.269 nuovi decessi; 3,3 nuovi decessi ogni 100.000; -47%), Italia (1.393 nuovi deceduti; 2,3 nuovi decessi ogni 100.000; -50%), e Federazione Russa (1.153 nuovi decessi; <1 nuovo decesso ogni 100.000; -18%).

16 febbraio 2023
© QS Edizioni - Riproduzione riservata