toggle menu
QS Edizioni - venerdì 1 dicembre 2023

Regioni e Asl - Toscana

Alcolismo. Raddoppiano gli accordi con le associazioni impegnate sul territorio

immagine 11 luglio - Centosessantamila euro in due anni destinati ad Arcat Toscana e Associazione Hudolin. Lo ha deciso la giunta regionale, su proposta dell’assessore al diritto alla salute. Le due associazioni costituiranno un supporto per l’elaborazione di programmi alcologici territoriali e di comunità, per gli uffici delle Asl e per i percorsi di riabilitazione ed integrazione. Bezzini: “Fondamentale il lavoro in rete”.
Raddoppia l’impegno finanziario della Regione con le associazioni che si occupano di prendere in carico persone e famiglie che hanno problemi collegati alla dipendenza dall’alcol. Agli ottantamila euro in due anni che andranno ad Arcat Toscana, rinnovando l’accordo già in essere, se ne aggiungono altrettanti destinati all’associazione Hudolin, con cui viene avviata adesso una nuova collaborazione.

Lo ha deciso ieri la giunta regionale, su proposta dell’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini. Le due associazioni costituiranno un supporto per l’elaborazione di programmi alcologici territoriali e di comunità, per gli uffici delle Asl e per i percorsi di riabilitazione ed integrazione.

Le risorse messe a disposizione saranno utilizzate per l’attività di animazione delle reti territoriali attraverso i club, ovvero comunità al massimo di dodici famiglie che insieme intraprendono un percorso per cambiare stile di vita, ma anche per l’organizzazione di eventi e incontri pubblici in modo da far conoscere i benefici della terapia condotta all’interno dei club ed agire di prevenzione, informando (soprattutto i giovani) su rischi e effetti di un consumo smisurato di alcol.

“Quando si parla di problematiche alcol correlate – commenta Bezzini – è fondamentale il lavoro in rete tra tutti i soggetti in grado di gestire la complessità del fenomeno. La Regione Toscana ha strutturato negli anni un percorso integrato dimostrando sensibilità e attenzione per questo tema, che ha un forte impatto sulla singola persona ma anche sul suo sistema di relazioni familiari e sociali”. “Quest’anno – continua – l’impegno della Regione Toscana si rafforza ulteriormente con il rinnovo dell’accordo con Arcat e la sigla di un nuovo accordo con un’altra associazione che ha un ruolo importante nel nostro territorio regionale, come l’Associazione dei club degli alcolisti in trattamento Hudolin Odv. Insieme continueremo il lavoro di promozione di corretti stili di vita oltre che la sensibilizzazione e l’informazione sugli effetti dell’uso smisurato di alcol”.

“A nome dell’associazione – commenta Simona Rossi, presidente di Arcat Toscana Odv – vorrei ringraziare l’assessore Simone Bezzni per la sensibilità e l’attenzione per il tema delle problematiche alcol correlate e gli stili di vita. Per Arcat Toscana l’accordo è un riconoscimento per il lavoro che tutti i nostri volontari svolgono con passione e dedizione ogni giorno da oltre trenta anni, investendo il loro tempo in azioni di accoglienza verso la comunità e promozione della salute”.

“Ringraziamo l’assessorato al diritto alla salute e sanità per l’impegno nel trattamento, nella prevenzione dei problemi alcolcorrelati e la promozione della salute – continua Gaetano Landolina, presidente dell’Associazione dei club degli alcolisti in trattamento Hudolin Odv -. La Regione Toscana ha riconosciuto l’importante servizio che svolgono le associazioni dei club di alcolisti nel supporto fornito a migliaia di famiglie con problemi conseguenti all’uso di alcol. Questo accordo rafforzerà ulteriormente la rete regionale e permetterà l’avvio di una programmazione pluriennale che, in questo ambito, è indispensabile per produrre dei risultati nel medio-lungo periodo”.
11 luglio 2023
© QS Edizioni - Riproduzione riservata