toggle menu
QS Edizioni - lunedì 1 giugno 2020

Regioni e Asl - Toscana

Coronavirus. Opi Firenze Pistoia: “Le mascherine di barriera non sono sufficienti per gli infermieri”

immagine 11 marzo - Gli infermieri ringraziano la Regione per gli sforzi profusi per creare direttamente in Toscana mascherine di barriera, ma servono comunque presidi di protezione adeguati per chi si trova a operare in determinate circostanze.
“Gli infermieri, in questi giorni più che mai, sono in prima linea per la salute dei cittadini. Ma per far fronte in maniera efficace all’emergenza generata dalla diffusione del Covid-19 chiedono adeguate misure di protezione. Per se stessi e per gli altri”.
 
Così in una nota l’Ordine delle professioni infermieristiche interprovinciale Firenze Pistoia.
 
“Ringraziamo la Regione Toscana per gli sforzi profusi per creare direttamente in Toscana mascherine di barriera – spiega Danilo Massai, presidente dell’Opi Firenze Pistoia – ma servono comunque mascherine specifiche per chi si trova a operare in determinate circostanze. Le mascherine di barriera non sono adatte a tutti. Chiediamo che vengano forniti i presidi di protezione necessari e adeguati all’operatività di ogni infermiere e professionista sanitario. Altrimenti è a rischio la salute di tutti”
11 marzo 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata