Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 22 GIUGNO 2021
Marche
segui quotidianosanita.it

Covid. Nelle Marche al via “RicovAI-19”, il monitoraggio dei pazienti con intelligenza artificiale

È il primo “studio pilota” di fattibilità dell’uso di un sistema IA per monitorare i parametri del paziente Covid. Le tecnologie sviluppate per il progetto consentono di analizzare in tempo reale molteplici parametri clinici dell’utente positivo o con sintomi da Covid, di calcolare il cosiddetto Indicatore di Stabilità Clinica e trasmettere i risultati tempestivamente ai Medici. Il dispositivo è abbinato a un’app dedicata.

09 APR - “L’Intelligenza Artificiale al tempo del Covid: il futuro è adesso! Il modello marchigiano, la nuova visione della sanità”. È stato il tema di un incontro ieri agli Ospedali Riuniti di Ancona nel quale è stato presentato “RicovAI-19” (Ricovero Ospedaliero con strumenti di Artificial Intelligence nei pazienti con Covid19).

Si tratta del primo “studio pilota” di fattibilità dell’uso di un sistema basato su Intelligenza Artificiale per monitorare i parametri del paziente affetto da SARS-CoV2.

Avviato in queste settimane nel territorio comunale di Offagna (provincia di Ancona), il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona, Università Politecnica delle Marche, Asur Marche e le società Almawave SpA, Vivisol srl e Aditech srl.

Le tecnologie di AI sviluppate per il progetto consentono di analizzare in tempo reale molteplici parametri clinici dell’utente positivo o con sintomi da Covid (temperatura corporea, pressione arteriosa, saturazione dell’ossigeno e frequenza respiratoria), di calcolare il cosiddetto Indicatore di Stabilità Clinica e trasmettere i risultati tempestivamente ai Medici. Questi ultimi, a distanza, effettueranno tutte le successive valutazioni, la diagnosi e la prescrizione di eventuali cure e iniziative idonee a gestire ciascun caso.


Il tutto avviene grazie a un dispositivo portatile abbinato a un cellulare e a un’app dedicata. Le strumentazioni sono messe a disposizione dei pazienti gratuitamente, grazie a investimenti effettuati da Almawave e alla collaborazione di altri partner.

RicovAI-19, oltre a ridurre gli accessi ai Pronto Soccorso, si pone l’obiettivo di ripensare l'assistenza medica da remoto e in generale il modello di Sanità sul territorio. La sperimentazione avrà durata complessiva di sei mesi, ma fornirà fin da subito risultati utili a medici e ricercatori.

“Ad un anno di distanza dallo scoppio della pandemia - commenta Michele Caporossi direttore Generale Aou Ospedali Riuniti di Ancona - si mette in campo uno studio concreto che significa avere i parametri di valutazione dei pazienti per poter decidere se il paziente rimane a casa o deve venire in ospedale durante la fase acuta”.

09 aprile 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Marche

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy