Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 DICEMBRE 2021
Puglia
segui quotidianosanita.it

Asl Brindisi. Fials: “Vittoria su pagamento festivi infrasettimanali, risarcimento medio di oltre 2 mila euro”. Ma è ancora polemica

Il sindacato annuncia che il giudice del lavoro ha condannato la Asl a pagare sino a 5 anni di arretrati per il pagamento festivi infrasettimanali, con la la corresponsione dello straordinario festivo maggiorato del 30% se diurno e del 50% se notturno. Carbone: “Non accetteremo la proposta della Asl di risarcire solo agli infermieri e solo per il 2020, con gli stessi soldi dei circa 3mila dipendenti della Asl, sottraendo circa 250mila euro dalla produttività collettiva dello stesso anno”.

16 LUG - Ai dipendenti della ASL di Brindisi impegnati nei festivi infrasettimanali spetta lo straordinario. La Fials provinciale annuncia infatti che il giudice del lavoro di Brindisi, grazie al ricorso presentato da alcuni dipendenti della Asl, sostenuti dalla Fials, “ha riconosciuto il pagamento dello straordinario maggiorato del 30% e del 50% ai turnisti che hanno prestato servizio in giorni festivi infrasettimanal”i.

“Il giudice del lavoro - spiega Giuseppe Carbone, Segretario Generale della FIALS - ha sancito il diritto dei ricorrenti ad ottenere il pagamento dello straordinario per il servizio prestato nei giorni festivi infrasettimanali, condannando l’Azienda Sanitaria a pagare sino a cinque anni di arretrati agli stessi dipendenti con un risarcimento medio di oltre 2mila euro”.

In pratica, spiega Carbone, “il giudice ha condiviso la tesi del legale della FIALS che ai dipendenti turnisti che hanno prestato servizio in un giorno festivo infrasettimanale spetta il pagamento dello straordinario festivo per il servizio effettuato ovvero non soltanto le due indennità di disagio, indennità di turno e notturna, ma anche la corresponsione dello straordinario festivo maggiorato del 30% se diurno e del 50% se notturno. Una nostra vittoria che ci inorgoglisce, prosegue Carbone, e non è esagerato definire epocale per i dipendenti della ASL di Brindisi”.


Per questo la Fials dice no a soluzioni “al ribasso” e rispedisce al mittente, cioè alla Asl di di Brindisi, “la proposta di pagare i festivi infrasettimanali solo al personale infermieristico e per l’unico anno 2020 con gli stessi soldi dei circa 3mila dipendenti della ASL, sottraendo circa 250mila euro dalla produttività collettiva dello stesso anno 2020. Una proposta a dire poco vergognosa dopo tanti sacrifici e giornate lavorate duramente nei giorni infrasettimanali festivi ed in particolare nel periodo pandemico”.

Il sindacato sta quindi informando tutti i propri iscritti interessati a rivolgersi ai nostri dirigenti sindacali e alla Segreteria Provinciale per ulteriori ricorsi al giudice del lavoro. “La Fials - fa sapere - continuerà a sostenere le azioni legali per il riconoscimento del diritto al lavoro straordinario nei giorni festivi infrasettimanali”.

16 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Puglia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy