Quotidiano on line
di informazione sanitaria
28 NOVEMBRE 2021
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Edilizia sanitaria. Tra i ritardi e progetti non ammessi, cancellati interventi per 47 mln a 5 regioni


Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto Mef-Salute che toglie dalla disposizione di alcune regioni delle somme per interventi di ammodernamento tecnologico ed edilizio per alcuni ospedali. IL DECRETO

18 NOV - A causa di ritardi e progetti non ammessi sono stati cancellati 47 milioni di finanziamenti a 5 regioni per interventi di ammodernamento di alcuni presidi sanitari. È quanto prevede un decreto Mef-Salute appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale
 
Interventi cancellati per ritardo
In primis la misura riguarda la Regione Toscana, che aveva un accordo sottoscritto in data 2 novembre 2016, per un importo complessivo a carico dello Stato di euro 74.301.361,58, di cui risulta non richiesto un intervento per il nuovo padiglione F per pronto soccorso, blocco operatorio e rianimazione dell’Opsedale di Pontedera, per un importo a carico dello Stato di euro 3.969.481,00.
 
A seguire troviamo la Regione Umbria, che aveva sottoscritto un accordo in data 12 dicembre 2016, per un importo complessivo a carico dello Stato di euro 30.567.975,13, di cui risulta non richiesto un intervento per il Nuovo Centro di salute di Castiglione del Lago, per un importo a carico dello Stato di euro 1.900.000,00;
 
Richieste non ammissibili
Si parte dalla Regione Liguria, che aveva sottoscritto un accordo in data 11 maggio 2017, per un importo complessivo a carico dello Stato di euro 69.100.446,64, di cui risulta non ammesso al finanziamento l’intervento per l’integrazione del nuovo Ospedale della Spezia per un importo a carico dello Stato di euro 23.750.000,00;

 
Interventi ammessi a finanziamento ma non aggiudicati
Questa fattispecie riguarda la Regione Siciliana relativamente all’Accordo di programma integrativo sottoscritto in data 30 aprile 2002, per un importo complessivo a carico dello Stato di euro 1.104.676.801,27, di cui risultano non aggiudicati due interventi, (Lavori di costruzione di un Presidio Sanitario nell'Isola di Levanzo e Lavori di completamento del corpo D-D1 per la realizzazione di un Centro di Riabilitazione presso il P.O. Papardo di Messina) per un importo a carico dello Stato di euro 2.468.920,75;
 
Risorse non utilizzate
Da una verifica congiunta con la Regione Lombardia sull’attuazione dell’Accordo di programma sottoscritto il 7 dicembre 2016 per le risorse che risultano non utilizzate, pari ad un importo a carico dello Stato di euro 15.627.500,00, si procederà alla revoca del corrispondente impegno di spesa.

18 novembre 2021
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer Il decreto

Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy