Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 25 MAGGIO 2022
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Lazio. Dal 2014 in farmacia per ticket e prenotazioni visite


La novità arriva grazie a un accordo firmato da Regione Confeservizi, Federfarma e Farmacap. Per il nuovo servizio non sono previsti costi a carico dei cittadini. L'intesa prevede anche il rinnovo del contratto di distribuzione in nome e per conto dei farmaci più costosi.

15 NOV - Entro il  primo trimestre 2014 sarà possibile prenotare una visita e pagare il ticket in tutte le farmacie private e pubbliche operanti nel Lazio. Questa opportunità è parte integrante dell’accordo firmato da Regione Lazio, Confeservizi, Federfarma e Farmacap(l’azienda delle farmacie comunali di Roma). Per il nuovo servizio di prenotazione nelle farmacie non sono previsti costi a carico dei cittadini.
 
L’accordo, inoltre, rinnova il contratto di distribuzione in nome e per conto dei farmaci più costosi attraverso un canale capillare e diffuso su tutto il territorio. Con il protocollo, infatti, si rafforza il ruolo delle farmacie come terminali distributivi di alcune tipologie di farmaci ad alto impatto per costo e diffusione.

“Si tratta di farmaci necessari – sottolinea una nota della Regione - per lo più a malati cronici: per patologie cardiache, oncologiche, antipsicotici, per la cura del diabete, antivirali, ormoni della crescita, della fertilità e a supporto della chemioterapia. I farmaci vengono acquistati direttamente dalla Centrale Unica degli Acquisti regionale, ottenendo sconti che vanno dal 50% al 70% del costo che pagherebbero le farmacie se le li comprassero ciascuna per conto proprio (chiedendo poi il rimborso alla Regione). Accordi di questo tipo sono diffusi in tutte le Regioni perché moltiplicano i punti distributivi, facilitano la vita al paziente e nello stesso tempo, al netto del compenso previsto per farmacisti e distributori, producono una notevole riduzione della spesa per le casse regionali. Il risparmio previsto sui conti della farmaceutica, per il 2014, è di 13 milioni di euro”.
 
La Regione Lazio è inoltre la prima regione italiana ad attivare la procedura PT On Line, una procedura informatizzata che consente il controllo in tempo reale delle prescrizioni e delle erogazioni di questi farmaci. Il sistema permette un monitoraggio puntuale del processo e un verifica dell’appropriatezza, ovvero, se quel farmaco è correttamente utilizzato per le patologie indicate.
 
 

15 novembre 2013
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy