Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 17 GIUGNO 2021
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Umbria. Accordo con sindacati, dal 1° aprile esenzione ticket attestata da medici


L’intesa è stata raggiunta ieri con le organizzazioni sindacali Fimmg, Intesa Sindacale, Smi, Snami, Fimp e Sumai. L’obiettivo, sottolineato dall’assessore alla Sanità, Franco Tomassoni, è quello di riuscire ad “evitare in questo modo i disagi ai cittadini”.

30 MAR - I cittadini umbri esenti per reddito dal pagamento dei ticket sanitari non dovranno recarsi di nuovo agli sportelli delle Asl di appartenenza per il rinnovo del certificato di esenzione, valido fino al 31 marzo. Dal primo aprile, infatti, saranno i medici ad attestare il loro diritto al momento della prescrizione. È quanto prevede l’accordo sulle modalità di attestazione dell’esenzione da reddito sulle prescrizioni raggiunto ieri tra la Regione Umbria e le organizzazioni sindacali Fimmg, Intesa Sindacale, Smi, Snami, Fimp e Sumai, nell’incontro che si è svolto presso la Direzione Salute, coesione sociale e società della conoscenza.

“L’obiettivo comune, quello di evitare disagi ai cittadini – ha sottolineato l’assessore alla Sanità, Franco Tomassoni - è stato raggiunto con la decisione condivisa di non emettere il certificato relativo a questa tipologia di esenzione, se non nei casi che si rendessero necessari. Dalla prossima settimana, saranno i medici all’atto della prescrizione a rilevare il codice di esenzione da reddito dalle liste del  sistema ‘Ts’, che gestisce la tessera sanitaria”. “Nell’anagrafe - ha spiegato l’assessore - sono infatti inseriti anche i codici relativi alla classe di reddito di appartenenza del cittadino, sulla base dei dati forniti dal Ministero dell’economia e delle finanze”.   


“La volontà congiunta della Regione e delle organizzazioni sindacali di categoria – ha aggiunto Tomassoni - eviterà ai cittadini di tornare ai Servizi dell’anagrafe sanitaria delle Asl per ritirare i certificati di esenzione. Manteniamo così l’impegno che ci eravamo già assunti, eliminando ogni rischio di attese e lunghe file agli sportelli e imprimiamo anche un primo forte impulso all’implementazione della sanità elettronica”.

Nella riunione di ieri, è stato concordato inoltre di aprire un tavolo tecnico per definire le modalità attraverso le quali anche l’informazione sulle fasce di reddito (R1, R2, R3) per i ticket aggiuntivi regionali, attualmente autocertificata dal cittadino, possa essere apposta dal medico al momento della prescrizione. Infine, è stato avviato il confronto in merito all’attuazione del decreto governativo (Dpcm 26 marzo 2008) che prevede, tra l’altro, la trasmissione telematica dei dati delle ricette al Ministero dell’economia e delle finanze da parte del medico prescrittore.
 

30 marzo 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy