Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 28 GENNAIO 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Rasi: “Su stop Moderna in Svezia e Danimarca cautela eccessiva”


06 OTT - “L'ipotesi che il vaccino anti Covid di Moderna, che contiene dosi più elevate di mRna, creii più miocarditi nei giovani non mi sembra che abbia numeri che la sostengano. Può darsi che mi sbagli, può darsi che questi due Paesi abbiano dati che lo consiglino. Ma mi sembra una cautela eccessiva e mi sembra che la disomogeneità di approccio in Europa non aiuti una buona comunicazione sui vaccini”. Lo ha spiegato Guido Rasi, consigliere scientifico del commissario all'emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, ed ex direttore esecutivo dell'agenzia europea del farmaco Ema, a margine del Congresso della Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg), in corso a Villasimius (Ca), commentando la sospensione del vaccino Moderna in Danimarca (per gli under 18) e Svezia (per gli under 30).
 
Rasi esprime, dunque, perplessità per le decisioni dei due Paesi: «se ci sono numeri usciti nelle ultime 48 ore di cui non sono a conoscenza mi ricrederò, ma con i numeri che abbiamo non ci sono sostanziali differenze tra i vaccini, non c'è un problema reale di reazioni pericolose in questo momento, con i numeri che conosciamo e con l'uso massivo che è stato fatto, con miliardi di dosi in tutto il mondo”.

 
Per Rasi, “buona educazione istituzionale, dei Governi e delle istituzioni sanitarie degli altri Paesi comunicare ai colleghi europei della decisione che si sta prendendo in modo che tutti preparino. Questa sarebbe buona educazione istituzionale che questi Governi mi sembrano non ci stiano riservano questi Paesi”.

06 ottobre 2021
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy