Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 02 DICEMBRE 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Farmindustria: “Pronti a investire ulteriori 4,7 miliardi in tre anni ma Italia sia competitiva”


Il presidente Scaccabarozzi: “L’Italia, che può contare su risorse umane altamente specializzate e su molte eccellenze nel pubblico e nel privato, può riuscire ad attrarne una parte. Per farlo bisogna essere competitivi, “svecchiando” la nostra governance, impostata solo su criteri economicisti, e offrendo regole certe”.

12 MAG -

“Se oggi, in Italia, molti pazienti hanno la possibilità di vivere di più e meglio lo si deve, in gran parte, alla ricerca scientifica e ai farmaci”, ha affermato Massimo Scaccabarozzi, Presidente di Farmindustria durante il convegno I farmaci migliorano la vita, che si svolge oggi a Bologna nell’ambito del Festival della Scienza Medica.

“Le persone guarite dal cancro sono aumentate di quasi il 40% in 10 anni. Chi è colpito da AIDS ha un’aspettativa di vita di 70 anni. L’epatite C è curabile. Anche per le patologie croniche e cardiovascolari si sono fatti grandi passi in avanti. E le vaccinazioni hanno dato un contributo fondamentale in termini di prevenzione e protezione”, ha evidenziato.

“Con prospettive di ulteriori miglioramenti nei prossimi anni – ha rimarcato -. Grazie infatti ai progressi tecnologici e a un modello di R&S basato sull’open innovation - imprese del farmaco che collaborano a livello globale, con enti di ricerca, Università, start-up e altri attori - sono in sviluppo oltre 18.500 medicinali nel mondo, spesso - nel 40% dei casi - per realizzare il trattamento più adeguato in base alla specificità del singolo paziente (medicina personalizzata). Perché questo sarà il futuro. Una salute di precisione che darà sempre più al paziente la cura giusta con significativi risparmi anche per il Servizio Sanitario Nazionale”.

“Dal 2021 al 2026 saranno investiti oltre 1.200 miliardi di euro a livello internazionale in Ricerca e Sviluppo. L’Italia, che può contare su risorse umane altamente specializzate e su molte eccellenze nel pubblico e nel privato, può riuscire ad attrarne una parte. Per farlo bisogna essere competitivi, “svecchiando” la nostra governance, impostata solo su criteri economicisti, e offrendo regole certe. Con queste misure e con un PNRR solido, l’industria farmaceutica è pronta a investire ulteriori 4,7 miliardi in tre anni, in produzione e ricerca, che potrebbero portare 8.000 nuovi posti di lavoro”, ha concluso.



12 maggio 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy