Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 28 NOVEMBRE 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Car-t. Galapagos acquisisce CellPoint e AboundBio. Obiettivo: accelerare l’accesso alle terapie cellulari di nuova generazione


Con queste acquisizioni, Galapagos diviene uno degli attori protagonisti nel campo delle terapie oncologiche di nuova generazione, ampliando in modo significativo il suo portfolio e le possibili applicazioni. L’integrazione di queste tre realtà può rivoluzionare il paradigma terapeutico delle Car-t, espandendone il mercato e l’accesso ai pazienti.

24 GIU -

Con l’acquisizione di CellPoint e AboundBio, Galapagos ottiene l’accesso a un modello innovativo, scalabile, decentrato e automatizzato, in grado di portare la terapia cellulare direttamente presso i centri di cura, e a una piattaforma terapeutica di nuova generazione basata su anticorpi completamente umani.

La combinazione di queste due tecnologie innovative, insieme alle capacità di una biofarmaceutica completamente integrata come Galapagos, può rivoluzionare il paradigma terapeutico delle CAR-T. L’obiettivo è quello di espandere l’attuale mercato delle terapie CAR-T, con un forte impatto sui pazienti che necessitano di nuove e migliori opzioni terapeutiche.

CellPoint ha sviluppato, in collaborazione strategica con Lonza, un nuovo modello per la fornitura delle terapie CAR-T ai centri di cura, all’interno o nelle vicinanze dell’ospedale, che evita possibili complessità logistiche e permette una consegna rapida (in 7 giorni) ed efficiente, superando così alcune importanti limitazioni attuali.

Il modello si basa sul software per la gestione dei flussi di lavoro e del monitoraggio end-to-end xCellit di CellPoint e del sistema Cocoon di Lonza, una piattaforma di produzione chiusa e automatizzata per terapie cellulari e geniche.

Gli studi clinici sul modello di fornitura decentrato di CellPoint hanno ottenuto l’approvazione delle autorità regolatorie di Belgio, Spagna e Paesi Bassi. Attualmente sono in corso due studi di Fase 1/2a nel linfoma non Hodgkin recidivante/refrattario (rrNHL) e nella leucemia linfatica cronica recidivante/refrattaria (rrCLL) con una terapia candidata CAR-T che ha come target la molecola CD19 i risultati preliminari sono attesi per la prima metà del 2023.

Tali studi consentiranno una rapida validazione clinica del modello di fornitura delle CAR-T nei centri di cura. In una fase successiva, il modello di CellPoint sarà utilizzato per le nuove CAR-T messe a punto sulla base dell’esclusiva libreria di anticorpi completamente umani di AboundBio, grazie alla grande potenzialità della piattaforma di scoprire farmaci biologici e alla sua capacità di ingegnerizzarli.

L ’obiettivo è portare alla sperimentazione clinica tre terapie CAR-T di nuova generazione nei prossimi tre anni.



24 giugno 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy