Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 05 OTTOBRE 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Covid. Cavaleri (Ema): “Il virus muta a velocità pazzesca e continua. Attendiamo nuova ondata. Tutti i nuovi vaccini adattati efficaci contro Omicron 5”


In questa fase, ha spiegato il responsabile vaccini e prodotti terapeutici Covid dell'Ema, “è importante pensare a rivaccinazioni mirate, ovvero per gli anziani, i soggetti fragili e le donne incinte: queste categorie devono rivaccinarsi con i vaccini adattati, non importa quale usare perché sono tutti efficaci, e adesso è il momento di farlo perché stiamo entrando nella stagione fredda e ci sarà un nuova ondata Covid”. Atteso per il prossimo ottobre il via libera sia ai vaccini adattati anche per la fascia 5-11 anni che quello per la vaccinazione primaria per gli under 5.

20 SET -

Stiamo uscendo dalla pandemia ma non è cessato ogni pericolo. Un richiamo alla prudenza è arrivato da Marco Cavaleri, responsabile vaccini e prodotti terapeutici Covid dell’Ema. “Il virus Sars-Cov-2 sta mutando a velocità pazzesca e continua a farlo, adesso vedremo quale sarà il passo, ma dobbiamo aspettarci che ci saranno ancora parecchie mutazioni nei prossimi mesi. Effettivamente stiamo uscendo dalla pandemia ma il virus è ancora imprevedibile. Tutti vogliamo essere ottimisti e abbiamo costruito un'immunità nella popolazione sempre più alta, ma in vista dell'autunno ci vuole un più prudenza”.

L’auspicio di Cavaleri è che presto questo virus raggiunga “un giusto equilibrio per poter convivere con gli uomini come per i virus influenzali, perché allora potremo prevedere meglio come cambiare la composizione dei vaccini per migliori campagne vaccinali”.

Quanto alle modalità per contrastare il virus, i vaccini restano lo strumento principale e, in particolare, i nuovi bivalenti adattati alle varianti Omicron: “Quello che vorremo vedere con questi nuovi vaccini adattati è che la protezione si protragga più a lungo, e che la nuova vaccinazione si possa fare dopo 8 mesi; questa è l’aspettativa". Cavaleri ha quindi ribadito che chi è stato naturalmente esposto al virus durante il periodo Omicron può aspettare 3-4 mesi prima di sottoporsi ad un ulteriore richiamo. Inoltre, in riferimento alla cosiddetta variante `indiana´ Omicron BA.2.75, spiega come questa “potrebbe prendere il sopravvento, ma è a metà strada tra Omicron 1 e 5 e quindi i vaccini possono coprire da questa sottovariante”.

In questa fase, ha aggiunto, “è importante pensare a rivaccinazioni mirate, ovvero per gli anziani, i soggetti fragili e le donne incinte: queste categorie devono rivaccinarsi con i vaccini adattati, non importa quale usare perché sono tutti efficaci, e adesso è il momento di farlo perché stiamo entrando nella stagione fredda e ci sarà un nuova ondata Covid”. Quindi, ha avvertito, “è bene proteggersi”. A regime, il prossimo anno, ha sottolineato Cavaleri, “speriamo di arrivare alla vaccinazione anti-Covid una volta l'anno come per l'influenza, e per le categorie più a rischio”.

Ad ottobre potrebbe inoltre arrivare il via libera per questi vaccini bivalenti anche per la fascia 5-11 anni: “Abbiamo appena approvato per il vaccino di Pfizer originale il primo richiamo per la fascia 5-11 anni a dose più bassa. Adesso aspettiamo che Pfizer ci dia altre informazioni e poi probabilmente in ottobre-novembre vedremo di approvare anche il vaccino adattato anti-Omicron come richiamo per questa fascia di età”, ha annunciato Cavaleri. 

Sempre ad ottobre, infine, potrebbe arrivare anche l’approvazione per la “erie primaria di vaccinazione per i bimbi sotto i 5 anni”.



20 settembre 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy