Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 04 GIUGNO 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Demenza. L'Oms istituisce un Osservatorio globale. Gran Bretagna e Irlanda annunciano investimenti per oltre 100 mln

di Stefano A. Inglese

L'Osservatorio monitorerà la prevalenza della malattia, le risorse che gli Stati membri destineranno alle cure e si occuperà di verificare la realizzazione di politiche e piani nazionali sulla demenza. L'annuncio è arrivato alla conferenza ministeriale dell'Oms dello scorso 17 marzo. Insieme all'avvio di una ricerca pionieristica a livello globale, condotta da Gran Bretagna e Irlanda del Nord.

18 MAR - Alla conferenza ministeriale dell'Oms per promuovere un'azione globale contro la demenza, i governi di Gran Bretagna e Irlanda del Nord hanno annunciato che saranno investiti oltre 100 milioni di dollari per una ricerca pionieristica a livello globale sulla demenza. Alla conferenza, sostenuta anche dall'Ocse, hanno partecipato i ricercatori di 80 paesi per discutere insieme di come poter affrontare a livello globale quella che si configura come un'emergenza di salute pubblica. L'Oms si è inoltre impegnata ad istituire un Osservatorio Globale sulla demenza che monitorerà la prevalenza della malattia, le risorse che gli Stati membri destineranno alle cure e si occuperà di verificare la realizzazione di politiche e piani nazionali sulla demenza.
 
"In tutto il mondo la demenza si configura come una marea montante che ci viene incontro - ha detto direttore generale dell'Oms, Margaret Chan -. Abbiamo bisogno di vedere maggiori investimenti nella ricerca per sviluppare una cura, ma anche per migliorare la qualità della vita delle persone affette oltre che per sostenere i loro caregivers".

Nel corso dell'incontro, c'è stato un chiaro consenso condiviso sulla necessità di sforzi coordinati per monitorare l'evoluzione del carico della malattia, creare politiche per affrontare l'impatto della demenza, e portare avanti la ricerca per il trattamento e il miglioramento delle condizioni dei malati. Ad oggi, almeno 19 paesi hanno già avviato una politica nazionale o un piano ad hoc sulla demenza. Secondo l'Oms le azioni prioritarie che dovrebbero essere contenute in tali piani dovrebbero comprendere la sensibilizzazione sulla condizione dei malati, la capacità di realizzare diagnosi tempestive, il supporto ai caregiver, la formazione degli operatori e la ricerca.

Infine, i partecipanti hanno chiesto azioni per rafforzare gli sforzi globali contro la demenza. "Dobbiamo tessere queste molteplici nuove iniziative in un piano globale che può funzionare in tutti i paesi - ha detto Chan - . L'impegno dei governi sarà fondamentale". 
 
 
Stefano A. Inglese

18 marzo 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy