Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 15 AGOSTO 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Vaccinazioni. Mamme informate, bambini più sereni

di Linda Carroll

Lo stress che i bambini provano al momento della vaccinazione può essere contenuto se le mamme, nei mesi precedenti, hanno ricevuto una formazione adeguata sulle strategie per alleviare il dolore. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Cmaj

23 OTT - (Reuters Health) – Se le mamme giungono al momento della vaccinazione informate su come alleviare il dolore dei bimbi, l’esperienza sarà meno stressante per entrambi. È importante però che i medici scelgano strumenti didattici efficaci.

Il team guidato da Anna Taddio, docente presso la Leslie Dan Faculty of Pharmacy dell’Università di Toronto e senior scientist presso l’ Hospital for Sick Children, ha reclutato 2.420 madri di neonati mentre si trovavano ancora in ospedale.

I ricercatori hanno assegnato a caso le donne a tre gruppi. Tutti i gruppi hanno ricevuto un opuscolo e un video sull’importanza delle vaccinazioni, mentre solo uno ha ricevuto anche un libretto con tre strategie per alleviare il dolore dei piccoli e un altro un opuscolo sul dolore e un video che mostrava come usare le tecniche.

Le strategie adottate per placare il dolore dei bambini erano l’allattamento al seno, uno sciroppo a base di zucchero e l’applicazione di un anestetico topico.

Quando i bimbi avevano due, quattro e sei mesi, i ricercatori hanno chiesto alle madri quali tipi di strategie calmanti avessero usato con i figli al momento delle vaccinazioni.

I risultati

Il 53% delle mamme che non avevano ricevuto il materiale sul controllo del dolore ha dato ai propri bambini uno sciroppo a base di zucchero, li ha allattati o ha utilizzato un anestetico locale. Invece, tra quelle che avevano ricevuto un opuscolo formativo, il 61% ha usato una delle strategie proposte, mentre tra quelle a cui era stato fornito un opuscolo e un video, il 63% si è servito di una delle tecniche.

Ciò ha significato che dal 15% al 19% in più delle donne hanno utilizzato strategie di alleviamento del dolore quando sono state formate mesi prima delle vaccinazioni dei figli.

I commenti
“Fornendo ai genitori queste strategie per alleviare il dolore dei loro bambini, li aiutiamo anche a ridurre le loro ansie sull’esposizione dei figli al dolore”, commenta Lonnie Zeltzer, docente di pediatria, anestesiologia, psichiatria e scienze comportamentali presso l’Università della California, non coinvolta nello studio. “Tutto questo, a sua volta, può contribuire a far sì che il bambino si senta più calmo, meno reattivo e allarmato. Lo stato di allarme produce un quantitativo maggiore di adrenalina, con conseguente aumento dei segnali sensoriali e amplificazione dei segnali di dolore. Oltre a questo, studi precedenti di Taddio hanno mostrato che in alcuni bambini il dolore può modificare le connessioni cerebrali. “Un’esposizione ripetuta al dolore può creare circuiti centrali del dolore che rendono i bambini più sensibili al dolore stesso”.

Fonte: Cmaj 2018

Linda Carroll

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

23 ottobre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy