Quotidiano on line
di informazione sanitaria
01 AGOSTO 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Assenze a scuola. Spia dell’ansia infantile

di Lisa Rapaport

Le assenze scolastiche dei bambini sono molto spesso elementi rivelatori di un disturbo d’ansia del bambino. Disturbo che, se non individuato precocemente, può compromettere la carrtera scolastica del giovane che ne soffre. Questa evidenza emerge da una review degli studi che hanno coinvolto 26mila giovani provenienti da quasi tutto il mondo

25 MAR - (Reuters Health) – Una revisione britannica di alcuni studi sostiene che la scarsa frequenza scolastica o le assenze ingiustificate possono essere spia di una condizione ansiosa del bambino. Patologie croniche come asma e diabete sono da tempo legate a un aumento del rischio di assenze scolastiche, voti bassi, punteggi scarsi nei test, e minori probabilità di laurearsi o avere un lavoro ben pagato.

La review condotta da Katie Finning e colleghi, della University of Exeter Medical School, offre nuove evidenze circa il ruolo del disturbo emotivo nell rendimento scolastico e il successo nella vita.
 
Lo studio
l team britannico ha revisionato otto studi precedentemente pubblicati che hanno coinvolto un totale di quasi 26.000 giovani provenienti da Europa, Nord America e Asia. I ragazzi avevano in media 15 anni, con età che oscillavano tra i 5 e i 21 anni. L’analisi si è concentrata su quattro categorie di assenze: assenze ingiustificate, assenze giustificate e per ragioni mediche, rifiuto di andare a scuola legato a stress emotivo e assenze per qualsiasi motivo.


Come previsto, l’ansia era strettamente collegata al rifiuto di andare a scuola, ma con sorpresa dei ricercatori, anche le assenze ingiustificate si legavano a questo motivo. “Genitori e insegnanti potrebbero erroneamente presumere che alcuni bimbi saltano la scuola per problemi di disobbedienza o comportamentali, mentre in realtà soffrono di ansia”, spiega Finning, “Inoltre, alcuni soggetti le cui assenze sono considerate ingiustificate potrebbero avere ansia, depressione o altri problemi di natura mentale non diagnosticati”.

“Vi sono molti elementi dell’ambiente scolastico che possono essere difficili da affrontare per i ragazzi che soffrono d’ansia, come l’interazione sociale con i compagni e/o il personale scolastico, difficoltà accademiche o separazione dai loro caregiver a casa”, continua Finning,”L’ansia può anche causare sintomi fisici come mal di testa o dolori addominali, che possono influire sulla frequenza scolastica dei bambini”.

Lo studio è apparso online il 27 febbraio sulla rivista Child and Adolescent Mental Health. La maggior parte degli studi considerati dall’analisi erano piccoli e nessuno era stato concepito per dimostrare se o come l’ansia possa direttamente causare assenze scolastiche. Inoltre, gli studi hanno valutato ansia e frequenza scolastica in diversi modi, quindi i ricercatori non hanno potuto raggruppare i dati di tutti.

“Anche in questo modo, i risultati suggeriscono che almeno alcune assenze attribuite a un cattivo comportamento possono essere dovute all’ansia” dice Bonnie Leadbeater, ricercatrice di psicologia presso la University of Victoria in Canada , non coinvolta nello studio.”I genitori dovrebbero considerare la possibilità che ci sia l’ansia dietro il rifiuto di andare a scuola e cercare un trattamento dopo aver escluso cause fisiche. Punire i bambini per il rifiuto di andare a scuola dovuto all’ansia è un comportamento che probabilmente si rivelerà infruttuoso”.
 
Fonte: Child and Adolescent Mental Health 2019

Lisa Rapaport

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Nutri & Previeni)

25 marzo 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy