Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 04 OTTOBRE 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Atrofia muscolare spinale: annunciati i primi risultati dello studio FIREFISH (Parte 2)


Risdiplam, il farmaco sperimentale di Roche per l’atrofia muscolare spinale, conferma il suo profilo di sicurezza nei bambini affetti, di età compresa tra 1 e 7 mesi

23 GEN - Roche ha annunciato, il 23 gennaio, i risultati positivi ottenuti nel corso dello studio FIREFISH (Parte2). La sperimentazione registrativa valuta la sicurezza e l’efficacia del farmaco risdiplam in 42 bambini di età compresa tra 1 e 7 mesi, affetti da atrofia muscolare spinale (Sma) di tipo 1. L’efficacia è valutata in termini di percentuale di bambini in grado di stare seduti senza supporto per almeno cinque secondi a 12 mesi di trattamento in base alla Gross Motor Scale delle Bayley Scales of Infant and Toddler Development, terza edizione (BSID-III).

La sicurezza di risdiplam nello studio FIREFISH è risultata in linea con il profilo di sicurezza già noto e non sono stati identificati nuovi eventi avversi. Ad oggi, tra tutte le sperimentazioni, sono stati trattati oltre 400 pazienti, senza riscontro di eventi avversi correlati al farmaco che implichino l’uscita dei pazienti dagli studi.

“Questa ampia sperimentazione internazionale conferma l’efficacia di risdiplam in una popolazione con malattia avanzata e difficile da trattare, tra cui molti bambini la cui malattia è già andata incontro a progressione significativa prima dell’inizio del trattamento”, ha dichiarato Levi Garraway, M.D., Ph. D., Chief Medical Officer e Head of Global Product Development di Roche. “Questi risultati sono incoraggianti e siamo impazienti di condividerli con le autorità regolatorie. Ringraziamo inoltre l’intera comunità Sma per la sua costante collaborazione”.

La Sma è dovuta a una mutazione del gene SMN1 (survival motor neuron 1) che determina una carenza della proteina SMN, espressa in tutto l’organismo. Risdiplam è un farmaco sperimentale che interviene sullo splicing (quindi la modificazione dell’Rna messaggero da cui verrà prodotta la proteina) di SMN2.  In questo modo dovrebbe garantire un aumento dei livelli di proteina SMN a livello centrale e periferico. Roche guida lo sviluppo clinico di risdiplam nell’ambito di una collaborazione con la SMA Foundation e con PTC Therapeutics. I dati dello studio FIREFISH verranno presentati in occasione di un prossimo congresso medico.

L’11 novembre 2019, Roche ha inoltre annunciato i risultati positivi della Parte 2 dello studio SUNFISH, una sperimentazione volta a valutare l’efficacia e la sicurezza di risdiplam in persone di età compresa tra 2 e 25 anni con SMA di tipo 2 o 3. Sempre a novembre 2019, la Food and Drug Administration statunitense ha accordato a risdiplam la Priority Review (revisione prioritaria) con decisione di approvazione entro il 24 maggio 2020.


 

23 gennaio 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy