Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 FEBBRAIO 2023
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Coronavirus.  Migliorano le condizioni dei due pazienti cinesi ricoverati allo Spallanzani


Sono "stabili e in continuo miglioramento" le condizioni generali di entrambi. Il ragazzo italiano tornato da Wuhan continua ad essere in "buone condizioni di salute". I tamponi naso-faringei effettuati nella giornata sono risultati negativi al coronavirus. Le condizioni di salute del cittadino proveniente dalla Cecchignola, caso confermato di infezione da nuovo coronavirus, sono "ottime". Questo quanto riferito nel bollettino quotidiano dello Spallanzani. 

17 FEB - "I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, casi confermati di infezione da nuovo coronavirus, continuano a essere ricoverati nella terapia intensiva del nostro Istituto. Sono stabili e in continuo miglioramento le condizioni generali di entrambi". È quanto riporta il bollettino numero 18 dell'Istituto Spallanzani nel quale si fa il punto sui pazienti ricoverati per il nuovo coronavirus.
 
"Il Giovane italiano proveniente dalla città di Wuhan continua ad essere in buone condizioni di salute. I tamponi naso-faringei effettuati nella giornata del 15 e del 16 febbraio, sono risultati negativi per la ricerca del nuovo coronavirus e di altri eventuali agenti patogeni. Il ragazzo continua ad essere sereno e di ottimo umore".
 
"Le condizioni di salute del cittadino proveniente dalla Cecchignola, caso confermato di infezione da nuovo coronavirus, sono ottime. Continua ad essere ricoverato in osservazione", prosegue il bollettino.

"Sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 68 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, 59, risultati negativi al test, sono stati dimessi. Nove pazienti sono tutt’ora ricoverati:
- Tre sono casi confermati (la coppia cinese ed il giovane proveniente dal sito della Cecchignola)
- Un paziente sottoposto a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato.
- Cinque pazienti rimangono comunque ricoverati per altri motivi clinici".
 

17 febbraio 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy