Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 26 MAGGIO 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Coronavirus. Fimmg, Fnomceo e Farmindustria: “Medici e imprese a stretto contatto per garantire le migliori terapie ai pazienti”


In una nota congiunta il sindacato dei medici di famiglia, l’Ordine dei medici e l’associazione delle imprese del farmaco rimarcano come anche durante l’emergenza si è “rafforzata la reciproca collaborazione, con contatti costanti per garantire la continuità nell’assistenza medica e nell’accesso alle terapie a tutti i pazienti che in Italia ne hanno bisogno”

17 APR - In queste settimane di emergenza tragica per il Paese, FNOMCeO, FIMMG e Farmindustria hanno “rafforzato la reciproca collaborazione, con contatti costanti per garantire la continuità nell’assistenza medica e nell’accesso alle terapie a tutti i pazienti che in Italia ne hanno bisogno. Perché per sconfiggere il Covid-19 in Italia, al fianco delle Istituzioni nazionali e locali, bisogna lavorare insieme in un contesto di nuova “normalità” in cui tutto cambia: abitudini personali, professionali e di relazione sociale”. È quanto si legge in una nota congiunta il sindacato dei medici di famiglia, l’Ordine dei medici e l’associazione delle imprese del farmaco
 
“Per questo – prosegue - gli incontri, seppur virtuali, tra le Federazioni dei Medici e la Farmindustria consentono in questi giorni una riflessione approfondita sullo scenario che seguirà alla prima fase dell’epidemia. Uno scenario che proprio sulla base dell’esperienza attuale richiede una sempre maggiore interazione tra competenze e collaborazioni ancora più forti e aperte tra gli attori della salute”.
 
“In questo contesto - rileva la nota - i medici rappresentano un valore per il SSN. E lo sono sia i medici sul territorio, da sempre primo fondamentale presidio per la salute dei cittadini, ancora più rilevante in questo momento, sia i medici ospedalieri che da molte settimane sono giorno e notte al servizio dei pazienti e delle famiglie. L’intera categoria ha reagito con coraggio e generosità, pagando il proprio impegno con la vita di tanti colleghi”
 
“Questo quadro così inatteso e drammatico – specifica il comunicato - ha fatto comprendere meglio anche la necessità di garantire la continuità dell’attività di formazione ECM e di informazione scientifica su tutte le terapie. L’esperienza in atto sta indicando sia ai medici, sia alle imprese modalità che potranno studiare e perfezionare insieme. Con soluzioni condivise con le Istituzioni e modalità che a quelle oggi in uso possano affiancare anche quelle offerte dalle nuove tecnologie. Così come va meglio definito il ruolo che i medici di famiglia possono svolgere nella prevenzione e nella ricerca farmaceutica attraverso la loro esperienza con studi osservazionali e di real world evidence, a beneficio dei pazienti”.  
 
“Perché – conclude - il loro apporto può davvero aiutare le aziende farmaceutiche sia nella ricerca di nuovi farmaci e vaccini, sia nella ricerca clinica e nell’accesso alle terapie per consentire l’aderenza alle cure.”
 
È un percorso comune che FNOMCeO, FIMMG e Farmindustria insieme proseguiranno per un futuro ricco di speranza, con proposte e strumenti concreti per affrontare la nuova normalità che sta rimodellando la società.

17 aprile 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy