Quotidiano on line
di informazione sanitaria
04 DICEMBRE 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Vaccino Covid. “Per accelerare sperimentazioni inoculare virus ai volontari”. Appello di 150 scienziati tra cui 15 Nobel


In una lettera appello si chiede al Governo Usa, ai suoi alleati e all’Oms di accelerare sulla sperimentazione umana attraverso l’inoculazione del virus sui volontari a cui poi sarebbe somministrato il potenziale vaccino. “Così si possono accelerare in modo sicuro ed efficace i processi di sviluppo del vaccino”. LA LETTERA

22 LUG - Le prove di efficacia sull'uomo possono fornire informazioni molto più rapidamente rispetto alle prove di efficacia convenzionali, che richiedono mesi in più. In tali studi, i volontari ricevono ancora il candidato al vaccino. Invece di riprendere la vita come al solito e in attesa di "catturare" il virus, i volontari vengono invece deliberatamente esposti al patogeno in condizioni controllate. Oltre ad essere più veloce delle prove convenzionali, è più probabile che un test di verifica si concluda con risultati interpretabili, ad esempio se la presenza di virus nel sito di studio inizia a svanire nel tempo”.
 
È quanto scrivono 150 scienziati tra cui 15 premi Nobel in una lettera appello in cui sollecitano il governo degli Stati Uniti (compresi, a titolo esemplificativo, la Task Force del Coronavirus, il Dipartimento della sanità e dei servizi umani, la Food and Drug Administration, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, il National Institutes of Health e il Congresso), i suoi alleati , finanziatori internazionali e organismi mondiali (ad es. l'Organizzazione mondiale della sanità), per intraprendere i preparativi immediati per le prove di efficacia sull'uomo, incluso il sostegno alla produzione sicura e affidabile del virus e qualsiasi struttura di biocontenimento necessaria per ospitare i partecipanti.
 
 
Secondo quanto proposto i partecipanti alla sperimentazione dovrebbero essere relativamente giovani (20-29 anni) e in buona salute. Inoltre, è “fondamentale che a tutti i partecipanti alla sperimentazione venga fornita la massima assistenza medica con un monitoraggio frequente”.

22 luglio 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy