Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 02 DICEMBRE 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Tumore colorettale. Nuove linee guida Usa consigliano di fare il primo screening a 45 anni

di Will Boggs

Novità per quanto riguarda le linee guida USA sullo screening del tumore colorettale. La U.S. Preventive Services Task Force (USPSTF) raccomanda di effettuarlo per la prima volta a 45 anni. La soglia precedente era fissata a 50 anni. “Nuovi elementi scientifici sul cancro colorettale in persone al di sotto dei 50 anni d’età hanno consentito alla Task Force di raccomandare che i soggetti inizino lo screening all’età di 45 anni, invece che a 50”, osservano gli autori dello studio.

29 OTT - (Reuters Health) – Le nuove raccomandazioni della U.S. Preventive Services Task Force (USPSTF) abbassano l’età iniziale dello screening per cancro colorettale a 45 anni. “Nuovi elementi scientifici sul cancro colorettale in persone al di sotto dei 50 anni d’età hanno consentito alla Task Force di raccomandare che i soggetti inizino lo screening all’età di 45 anni, invece che a 50”, dice uno dei membri della task force, Martha Kubik del College of Health and Human Services presso la Mason University di Fairfax, Virginia.
 
Le linee guida del 2016 dell’USPSTF raccomandavano l’inizio dello screening per cancro colorettale all’età di 50 anni e la sua prosecuzione fino ai 75 anni.
La decisione di sottoporre a screening gli adulti dai 76 agli 85 anni dovrebbe essere presa su base individuale e lo screening dovrebbe essere interrotto dopo gli 85 anni.

Kubik e i colleghi dell’USPSTF si sono serviti dei risultati di un aggiornamento delle evidenze per sviluppare raccomandazioni aggiornate. Queste raccomandazioni si applicano ad adulti asintomatici che sono a rischio medio di cancro colorettale.


Il gruppo ha concluso con un elevato grado di certezza che vi è un beneficio netto notevole per lo screening per cancro colorettale in adulti dai 50 ai 75 anni, quindi ha reiterato la precedente raccomandazione di sottoporre a controlli tutti gli adulti in questa fascia d’età.

Con moderata certezza, la task force ha concluso che vi è un beneficio netto moderato per lo screening per cancro colorettale in adulti dai 45 ai 49 anni, quindi ha abbassato l’età a cui iniziare lo screening a 45 anni.

Il beneficio netto dello screening in pazienti dai 76 agli 85 anni è più limitato che in altre fasce d’età, per cui l’USPSTF raccomanda uno screening selettivo in questa fascia d’età, sulla base della salute generale del paziente e dei precedenti screening.

Le raccomandazioni proposte suggeriscono uno screening annuale con esami delle feci, colonscopia virtuale ogni cinque anni, sigmoidoscopia flessibile ogni 10 anni più un esame delle feci ogni anno o colonscopia ogni 10 anni.

Fonte: U.S. Preventive Services Task Force

Will Boggs

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

29 ottobre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy