Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 19 MAGGIO 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Da Jannsen richiesta a Ema di Aic di terapia Car-T per RRMM


La richiesta si basa sui risultati positivi dello studio di fase 1b/2 CARTITUDE-1 e fa seguito alla conferma della valutazione accelerata da parte del Comitato scientifico per i medicinali per uso umano dell'Ema.

04 MAG - Janssen ha annunciato di aver presentato all’Ema la richiesta di autorizzazione all’immissione in commercio (MAA) della terapia sperimentale con ciltacabtagene autoleucel (cilta-cel) a base di cellule T che presentano un recettore dell’antigene chimerico per la maturazione delle cellule B (BCMA), per il trattamento di pazienti con mieloma multiplo recidivato o refrattario.

La richiesta si basa sui risultati positivi dello studio in corso di fase 1b/2 CARTITUDE-1, per la valutazione della sicurezza e dell’efficacia di cilta-cel, le cui ultime evidenze sono state presentate alla riunione annuale dell’American Society of Hematology (ASH) 2020. Lo sviluppo clinico è in corso con pazienti reclutati a livello globale in vari studi che coinvolgono centri in Europa, Stati Uniti d’America, Cina e Giappone.

“Nonostante i progressi nel trattamento del mieloma multiplo, ci sono ancora molti bisogni insoddisfatti, soprattutto per i pazienti la cui malattia continua a progredire”, dice Peter Lebowitz, Global Therapeutic Area Head, Oncology, Janssen Research & Development, “Attraverso la nostra collaborazione con Legend Biotech, continuiamo a portare avanti lo sviluppo di cilta-cel dando la priorità ai bisogni dei pazienti che potranno così beneficiare di questa nuova immunoterapia in futuro”.


All’inizio del 2021 l’EMA ha concesso una valutazione accelerata per cilta-cel. La procedura di valutazione accelerata viene concessa quando si prevede che un farmaco rappresenti un’innovazione terapeutica e sia di grande interesse per la salute pubblica e può ridurre significativamente i tempi di revisione per valutare l’autorizzazione all’immissione in commercio.

“Da più di 30 anni Janssen porta innovazione nel campo dell’oncologia. Vediamo grandi opportunità nell’area della terapia cellulare e attraverso le nostre piattaforme innovative”, afferma Mathai Mammen, Global Head, Janssen Research & Development, Johnson & Johnson. “Stiamo continuando a sfruttare la nostra profonda esperienza scientifica sul mieloma multiplo nella ricerca di diverse opzioni terapeutiche, nell’approfondimento delle risposte cliniche e nel permettere risultati sempre migliori ai pazienti”.

“La richiesta presentata all’Ema dimostra quanto ci impegniamo per portare significativi progressi nell’ambito del mieloma multiplo attraverso la ricerca e lo sviluppo di trattamenti innovativi per i pazienti”, aggiunge Saskia De Haes, Vicepresidente, EMEA Regulatory Affairs, Janssen R&D BE. “Non vediamo l’ora di lavorare in collaborazione con le autorità sanitarie, nell’ambito del processo per la valutazione accelerata, per supportare i pazienti assicurando loro un tempestivo accesso alle ultime innovazioni terapeutiche”.

La richiesta di Biologics License per l’approvazione di cilta-cel per il trattamento del mieloma multiplo recidivato o refrattario è attualmente all’esame della Food and Drug Administration.

04 maggio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy