Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 17 SETTEMBRE 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Ok di Aifa a estrarre “sei” dosi dalle fiale del vaccino J&J. La richiesta partita dai farmacisti


Ne danno notizia oggi la Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie (Sifo) e la Società Italiana dei Farmacisti Preparatori (Sifap) che avevano sollecitato l’impiego della quantità residuale per l’erogazione di una sesta dose "al fine di ridurre gli sprechi ed aumentare il numero di dosi (+20% nel caso di Janssen) a disposizione degli operatori impiegati nella campagna vaccinale”. Nella sua risposta Aifa sottolinea "l’opportunità di cercare di ricavare il maggior numero possibile di dosi da ciascun flaconcino".

28 MAG - Nei giorni scorsi la Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie-Sifo e la Società Italiana dei Farmacisti Preparatori – Sifap avevano inviato a firma congiunta ad Aifa una richiesta per l'autorizzazione all'impiego della quantità residuale del Vaccino Janssen anti-Covid-19 a seguito di prove di simulazione nell'allestimento in siringa (Ad26.COV2-S[ricombinante]).

Nello specifico le due Società Scientifiche – che sono state promotrici delle Istruzioni Operative per l’allestimento delle varie formule di vaccini anti-Covid-19 – hanno richiesto al Direttore Generale dell'Agenzia “di voler autorizzare l’impiego della quantità residuale per l’erogazione di una sesta dose al fine di ridurre gli sprechi ed aumentare il numero di dosi (+20% nel caso di Janssen) a disposizione degli operatori impiegati nella campagna vaccinale”. La richiesta è stata presentata in “in considerazione del fatto che è inclusa in ogni fiala una quantità residuale che assicura l’erogazione di una dose aggiuntiva completa da 0,5 mL”.


Nella risposta pervenuta dal Direttore Generale di Aifa, Nicola Magrini, alle società si precisa che “la Commissione Tecnico Scientifica dell’Agenzia (CTS) sottolinea l’opportunità di cercare di ricavare il maggior numero possibile di dosi da ciascun flaconcino di vaccino, fatta salva la garanzia di iniettare a ciascun soggetto la dose corretta e la disponibilità di siringhe adeguate. Resta inteso che eventuali residui provenienti da flaconcini diversi non potranno essere mescolati”.

L'istruzione operativa sul vaccino Janssen era stata pubblicata da Sifo e Sifap lo scorso 30 marzo ed era subito stata recepita dalle farmacie ospedaliere di tutto il territorio nazionale. Il Presidente Sifo Arturo Cavaliere coglie l'occasione per ricordare che tutte le istruzioni operative sono sempre disponibili pubblicamente per tutti gli operatori sanitari: “Attenersi scrupolosamente alle istruzioni che abbiamo puntualmente e con precisione proposto a tutto il Ssn permette di non cadere in quegli errori di sovradosaggio che abbiamo riscontrato recentemente, assicurando sicurezza sia ai cittadini, che agli operatori, che alle organizzazioni coinvolte nella campagna vaccinale”.

28 maggio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy