Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 31 LUGLIO 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Covid. Più ricoveri per bambini obesi, diabetici o malati cronici

di Ronnie Cohen

I bambini affetti da obesità, diabete o anomalie congenite dell’apparato circolatorio sono maggiormente esposti al rischio di essere ricoverati per COVID-19 e di avere un decorso della malattia molto pesante. L’evidenza emerge da un’analisi condotta dai Centers for Disease Control and Prevention che ha preso in considerazione oltre 43 mila pazienti di età inferiore ai 18 anni ricoverati per Covid da marzo 2020 a gennaio 2021.

16 GIU - (Reuters Health) – I bambini con diabete, obesità e anomalie congenite del sistema circolatorio hanno più probabilità di essere ricoverati per COVID-19.
L’analisi dei Centers for Disease Control and Prevention su oltre 43.000 bambini e adolescenti con COVID-19 ha mostrato che epilessia, convulsioni, ipertensione, asma e disturbi del sonno e da stress aumentano il rischio di ricovero, decesso e necessità di cure intensive e ventilazione meccanica.

“Lo studio dimostra che esistono molte patologie che potrebbero condurre a un ricovero e più riusciamo a vaccinare i bambini, più saremo in grado di prevenire le ospedalizzazioni per COVID-19”, ha dichiarato la pediatra Annabelle de St. Maurice, co-responsabile di prevenzione delle infezioni presso UCLA e una delle autrici di un commento di accompagnamento allo studio su JAMA Network Open.

Il team dei CDC ha esaminato un database di 3,8 milioni di pazienti di età pari o inferiore a 18 anni visitati in 900 ospedali disseminati in diverse aree degli USA da marzo 2020 a gennaio 2021.

43.465 sono risultati positivi al COVID-19 e 4.302, il 10%, sono stati ricoverati in ospedale; di questi, il 30% è stato ricoverato in terapia intensiva e il 6,4% ha richiesto ventilazione meccanica invasiva. Trentotto soggetti sono deceduti.


La maggior parte dei bambini ricoverati aveva dai 12 ai 18 anni ed era di etnia ispanica o afroamericana. Per i bambini di età inferiore ai 2 anni, prematurità e anomalie congenite cardiache e circolatorie erano il fattore di rischio più frequente per COVID-19 grave. Asma e disturbi neuroevolutivi erano più diffusi tra i soggetti ricoverati di età pari o superiore a 2 anni. Una malattia cronica era presente nel 22% dei bambini e nel 54% di quelli ricoverati.

I pazienti con diabete di tipo 1 avevano 4,6 volte più probabilità di essere ricoverati e 2,4 volte più probabilità di stare molto male durante la degenza.
I bambini che soffrivano per un trauma o erano affetti da disturbi legati allo stress e depressione avevano quasi il doppio delle probabilità di essere ricoverati e quelli con altre diagnosi di ansia presentavano un maggior rischio di ricovero e malattia grave.

Fonte: JAMA Network Open

Ronnie Cohen

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

16 giugno 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy