Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 26 GENNAIO 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Covid. Aifa: “Da marzo a luglio 6.198 pazienti trattati con i monoclonali”. Nell’ultima settimana aumentano prescrizioni


Nell’ultima settimana si è assistito ad un incremento. Il Lazio la regione ad aver somministrato finora più dosi, ben 838. La Pa di Bolzano quella che ne ha somministate di meno (3). IL REPORT

12 LUG - Sono 6.198, da metà marzo a oggi, i pazienti Covid a cui sono stati prescritti anticorpi monoclonali in Italia. Di questi, 74 sono quelli che li hanno ricevuti nell'ultima settimana: un numero per la prima volta in crescita dopo mesi in calo e che va di pari passo alla lieve ricrescita registrata nei contagi. È quanto emerge dal 14° Report sugli Anticorpi Monoclonali per Covid-19 dell'Agenzia italiana del  armaco (Aifa), relativo al periodo dal 2 all'8 luglio.
 
Il documento conferma come sia il Lazio la regione ad aver somministrato finora più dosi, ben 838.
Gli anticorpi monoclonali sono farmaci specifici contro il Covid-19, autorizzati in via emergenziale e disponibili anche in Italia a partire dal 10 marzo scorso per persone particolarmente fragili, con infezione recente da Sars-Cov-2 e senza sintomi gravi. Grazie all'aumento di persone anziane e fragili vaccinate, le dosi settimanali prescritte sono calate in modo netto da metà aprile. Tra il 16 e il 22, erano state ben 945, mentre sono state appena 34 nella settimana dal 25 giugno al primo luglio, per risalire alle 74 dell'ultima rilevazione (+118%). L'ultimo report vede anche in aumento, e pari allo 1,2%, il rapporto delle prescrizioni rispetto alle nuove diagnosi Covid avvenute nello stesso arco di tempo, ovvero 6.325. Nella settimana precedente c'erano state, invece, 34 prescrizioni su 5.099 nuove diagnosi, pari allo 0,7%.

 
In proporzione al numero di infetti è la Calabria ad averne prescritto più dosi nella settimana in esame (7 su 222 nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 pari al 3,2%). Ma in termini assoluti, dall'inizio del monitoraggio, ad aver dispensato più monoclonali sono Lazio (838 dosi), Veneto (803), Toscana (752), Campania (505), Puglia (503). A chiudere la classifica: Provincia autonoma di Trento (26), Molise (13) e PA di Bolzano (3). Fino ad oggi, infine, le prescrizioni sono state effettuate da 195 strutture distribuite in tutte le regioni e province autonome e oltre la metà dei pazienti ha ricevuto la combinazione di 'bamlanivimab' e 'etesevimab'.

12 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer Il Report

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy