quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Martedì 30 NOVEMBRE 2021
Farmaci orfani. Aifa riapre il Fondo 5%

Appena 20 giorni fa l’Agenzia ne aveva comunicato la sospensione a causa della carenza di risorse. Oggi la marcia indietro con una nuova definizione dei criteri di accesso

Buone notizie per i malati rari che si curano con i farmaci orfani. Aifa, con una nota indirizzata agli Assessorati regionali alla Sanità, ha comunicato la riapertura del Fondo 5% e la definizione di criteri di accesso. Appena 20 giorni fa l’Agenzia ne aveva comunicato la sospensione a causa della carenza di risorse.
 
“Le nuove modalità di accesso al Fondo – spiega Aifa - mirano a tutelare la sostenibilità di uno strumento concepito dal legislatore per consentire l’accesso a medicinali non ancora commercializzati in Italia e che rappresentano una speranza di cura per pazienti affetti da malattie rare e gravi, ovvero il trattamento di casi singoli caratterizzati da un bisogno terapeutico importante o massimo”.
 
“Qualora le richieste – conclude la nota - dovessero assumere un carattere di uso ripetuto in casi consecutivi, AIFA si attiverà - a seconda della condizione e dello stadio di sviluppo del medicinale – per valutare strategie di accesso alternative, quali la possibilità di inserimento del medicinale nella legge 648/96, o l’avvio di uno studio clinico, o di un programma di uso terapeutico in accordo con la ditta produttrice”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA