quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Giovedì 24 GENNNAIO 2019
Trapianti. Nel Lazio 388 intervienti nel 2018. D’Amato: “Più di un trapianto al giorno”

Ai 360 trapianti eseguiti su cittadini laziali si aggiungono i 28 su pazienti di altre Regioni: 12 dall’Abruzzo, 10 dalla Basilicata e 6 trapianti dalla Calabria. L’assessore: “Un’attività molto importante che salva vite e che è in crescita nella nostra Regione richiedendo un grande sforzo organizzativo e per i professionisti. Vogliamo fare sempre di più con campagne informative e di sensibilizzazione sulla donazione”.

Nel 2018 eseguiti nel Lazio 388 trapianti di organo, di cui 28 su pazienti provenienti da fuori Regione. A fare il punto è una nota della Regione che nel dettaglio descrive come il maggior numero di trapianti eseguiti tra i residenti abbia riguardato il rene (212), a seguire il fegato (120), il cuore (16) e il polmone (7). A questi trapianti si aggiungono quelli effettuati per pazienti provenienti da fuori regione e nello specifico: 12 trapianti di fegato da pazienti provenienti dall’Abruzzo, 9 trapianti di rene e 1 di fegato in pazienti provenienti dalla Basilicata e 6 trapianti di fegato per pazienti provenienti dalla Calabria

In pratica, “più di un trapianto al giorno”, come sottolinea l’assessore alla Salute, Alessio D’Amato. “Si tratta di un’attività molto importante che salva vite e che è in crescita nella nostra Regione richiedendo un grande sforzo organizzativo e per i professionisti – ha commentato D’Amato – Nel Lazio si effettua oltre un trapianto al giorno con prevalenza di trapianti di rene e fegato. La lista d’attesa ad oggi vede circa mille e cento pazienti in attesa di un organo per il trapianto e questo ci dà la dimensione di quanto sia importante proseguire e fare sempre di più con campagne informative e di sensibilizzazione sulla donazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA